Quotidiani locali

Italia Nostra sul taglio dei lampioni: «Valuterà magistrato»

«C’è una misura in tutte le cose e la sorte toccata ad alcuni degli ultracentenari lampioni di ghisa sulla cortina delle Mura sovrastante lo spalto dove si svolgerà il concerto sembra costituire un...

«C’è una misura in tutte le cose e la sorte toccata ad alcuni degli ultracentenari lampioni di ghisa sulla cortina delle Mura sovrastante lo spalto dove si svolgerà il concerto sembra costituire un eccesso». Così Italia Nostra in una nota sull’operazione di tagliare alcuni lampioni tra il baluardo Santa Maria e il baluardo San Paolino. «Italia Nostra ha segnalato il fatto alla Procura della Repubblica e il Magistrato ne valuterà la rilevanza penale. Il 2017, per chi ha a cuore la sorte del centro storico, passerà alla storia come l'anno della sua consacrazione a parco dei divertimenti. E' l'unica funzione che chi governa è stato in grado di concepire e la prossima nuova convenzione quinquennale con il patron del festival vi porrà il suggello, così ostinatamente perseverando nella convinzione che siano il turismo e gli eventi di massa – e non già una residenza operosa- a far vivere la città. Le moltitudini
che i festosi eventi richiamano e gli apparati di quegli stessi eventi degradano il centro storico che non può essere piegato a qualsivoglia utilizzo perché, al pari delle Mura, per concezione architettonica in primo luogo, non può essere considerato un comune spazio performativo».


TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista