Quotidiani locali

Fa credere di essere in contatto con i defunti, arrestata commerciante

La 55enne è accusata di avere truffato numerose persone per una somma totale di 40.000 euro. La donna riceveva nel retrobottega del suo negozio a Lucca

LUCCA. Avrebbe circuito e truffato "numerose persone" facendo credere loro che era in grado di entrare in contatto con i defunti in quanto interprete e voce di uno spirito guida, che identificava nell'anima del suo compagno morto. Questa l'accusa che ha portato in carcere una 55enne italiana, titolare di un negozio a Lucca, arrestata dalla squadra mobile fiorentina in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal gip di Firenze.

Le indagini, partite dalla denuncia di alcune delle presunte vittime della donna, avrebbero quantificato in più di 40.000 euro i soldi che la donna era riuscita a farsi versare da quanti si rivolgevano a lei, denaro che le sarebbe servito a risolvere problemi finanziari e a pagare le rate del mutuo.

La 55enne, che riceveva nel retrobottega del suo negozio a Lucca, sarebbe in un caso anche riuscita a far credere a una donna che era incinta, malgrado le analisi contrarie e nonostante che la presunta gravidanza fosse ben più lunga del periodo di naturale gestazione.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare