Quotidiani locali

Professione selciatore: in via Fillungo l’arte di posare i sanpietrini - Video

Lucca: Fulvio Sisma è uno dei migliori professionisti in Italia e ci svela i suoi segreti sul cantiere di Porta dei Borghi

Lucca, l'arte del selciatore di via Fillungo: "Per fare questo lavoro ci vuole tanta passione" I segreti del lavoro di Fulvio Sisma, l’uomo che sta sistemando la pavimentazione della via centrale di Lucca (video di Alessandro Bientinesi)

LUCCA. Nelle sue vene scorre sangue bergamasco. E il dna da grande lavoratore, passando anche dieci ore al giorno con ogni condizioni meteorologica, accucciato tra mazzuoli e sanpietrini, c'è tutto. Anche se la Toscana, fin dai primi anni Settanta, è casa sua. Fulvio Sisma è più semplicemente uno degli ultimi selciatori professionisti rimasti in Italia, tra i più giovani in assoluto con i suoi 47 anni. Un lavoro appreso osservando i genitori fin da quando Fulvio non era ancora adolescente. Una forma d'arte vera e propria che a Lucca, in questi giorni, molte persone hanno potuto osservare incuriosite nel cantiere in via Fillungo, nei pressi di Porta dei Borghi.

«Mi chiamano pavimentista, porfidista o in tanti altri modi, ma il vero nome del mio lavoro è selciatore - precisa subito Fulvio Sisma -. I miei nonni, che erano bergamaschi, emigrarono in Svizzera per fare questa professione. I migliori in Italia sono i trentini, ma in altre parti del nord Italia c'è una grande tradizione di artigiani di questo tipo. Anche i miei zii erano selciatori e come loro anche i miei genitori, Giuseppe e Silvana».

E quella passione per quel mestiere antico dai genitori, che oggi non ci sono più, viene trasmessa a Fulvio. «Senza quella non si può stare per dieci ore in terra a lavorare, con ogni condizione climatica - dice -. Nel 1972 la mia famiglia si è trasferita da Bergamo in Toscana, dove però inizialmente non c’era molto lavoro».

Lentamente, però, enti pubblici e privati richiedono sempre più quel tipo di professionalità. E Fulvio Sisma, che ora vive a Chiesina Uzzanese, si innamora di porfido, pietre e figure geometriche create dalle strade storiche. «Già a 12 anni andavo sui cantieri con mio padre e mia madre - racconta -. E piano piano iniziai a posare le prime pietre. Io le mettevo a terra la sera e ogni mattina mio padre le toglieva praticamente tutte. Pensavo di sbagliare, e forse all'inizio era così, ma col tempo il mio occhio e mano diventarono sempre più precise. In realtà non sbagliavo, voleva solo che fossi perfetto al millimetro».

Un modo di imparare vecchio stile. Osservazione e pratica, per ore, mesi, anni. E ora Fulvio Sisma è uno dei selciatori migliori in Italia. «Non lo so, non sta a me dirlo - frena subito lui -. Di sicuro i turisti e i cittadini qui a Lucca sono molto curiosi. Mi fanno molte domande, si complimentano (tra questi anche l'assessore Celestino Marchini pochi giorni fa su Facebook ndr) e chiedono come facciano a stare fermi i pezzi di pietra una volta posati a terra». Il segreto è la battitura con sabbia e cemento, sempre nelle giuste quantità, e la stuccatura. Senza guardare al risparmio. «Questo cantiere aveva alcune difficoltà - racconta Fulvio -. Ai lati c'era già una pavimentazione valida e non l'abbiamo voluta intaccare, ricollegandoci all'arco del disegno già esistente. Questa è una tipica coda di rondine». Sì, è proprio una forma d'arte. «No, ci mancherebbe. È solo il mio lavoro, la mia passione». Dice lui. Una passione che entra nella vita di Fulvio Sisma anche una volta riposti gli strumenti da lavoro. «In famiglia mia moglie Stefania e i miei figli Alice e Daniele mi supportano - dice l’artigiano - . Poi con il mio amico Andrea Tafi ho partecipato alle corse amatoriali Parigi - Roubaix e Fiandre». Nel frattempo il lavoro del cantiere di via Fillungo procede spedito, anche grazie ad un meteo clemente. Tra una settimana il lavoro del selciatore, e della ditta Gba Costruzioni Lucca che ha vinto l'appalto di 32mila euro, sarà concluso. Poi il tempo necessario per il tiraggio del cemento e, presumibilmente a marzo, la totale riapertura anche al traffico della strada.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista