Quotidiani locali

Coltivazione e spaccio di droga, fratello e sorella nei guai

Lucca: operazione dei carabinieri dopo un controllo. Trovate dieci piantine in una serra realizzata nel garage di casa

LUCCA.. Nella tarda serata di giovedì 16 febbraio, a Tassignano i carabinieri del radiomobile hanno arrestato per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio Giosia Bertolucci, 18 anni studente universitario incensurato. Nel corso di un  servizio finalizzato al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, Bertolucci è stato trovato in possesso di 36 ovuli di hashish (380 grammi in totale), ai altri 40 grammi di hashish in panetto, di un bilancino di precisione e di 160 euro in contanti, che sarebbero il provente dello spaccio.

A seguito della perquisizione domiciliare, è stata denunciata in stato di libertà anche la sorella 28enne, impiegata e incensurata, trovata in possesso di dieci piantine di marijuana messe a dimora all'interno di una piccola serra posta nel garage dell'abitazione e di circa due grammi di marijuana essiccata, occultati in camera da letto. Stupefacente, denaro e bilancino sono stati sequestrati, mentre Bertolucci è stato messo ai domiciliari in attesa della direttissima.

L'operazione rientra in una più vasta attività coordinata dalla compagnia carabinieri di Lucca, che già nelle scorse settimane aveva portato ad arresti e denunce per gli stessi reati. I controlli continuano senza sosta e sono in corso ulteriori accertamenti da parte del Norm di Lucca.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare