Quotidiani locali

Bilancio, lavori e sicurezza nell’agenda

Il sindaco di Altopascio fa il punto sull’operato dell’amministrazione: entro fine mese il preventivo 2017

ALTOPASCIO. Bilancio, viabilità, insediamenti produttivi, scuola e sicurezza. Tanta carne al fuoco nel primo incontro tra il sindaco Sara D'Ambrosio e la stampa in una sorta di question time che diventerà un appuntamento mensile.

La prima notizia è sul bilancio 2017, che lunedì sarà portato in consiglio comunale. «Un traguardo importante – sottolinea il sindaco – visto che negli ultimi anni per diversi motivi i bilanci hanno sempre avuto tempi lunghi». Un bilancio complessivo di 15 milioni entro fine mese per una cittadina di oltre 15mila abitanti: «E la legge di stabilità premia quei comuni che approvano il bilancio entro il 31 di gennaio. Così avremo la possibilità di spendere soldi lavorando per portare in giunta alcuni progetti urgenti come asfaltature, dossi, marciapiedi e illuminazione». E proprio su questo tema in via Gavinana sono previsti un nuovo marciapiede e nuovi lampioni, uguali a quelli della rotonda, «per cercare di dare uniformità alla zona visto ch Altopascio è famosa per non avere un'illuminazione omogenea». Poi, i cantieri della rotatoria in via Valico: «È una rotonda nata male – dice il sindaco – che abbiamo ereditato dalla vecchia amministrazione, e dopo aver ascoltato anche i residenti abbiamo trovato soluzioni tra cui l'allargamento della carreggiata».

Passando all’economia la crisi morde ancora forte, anche ad Altopascio, fra tanti capannoni abbandonati ed tanti ex siti produttivi in cerca di una riconversione. «In questi primi mesi ho registrato un interesse per nuovi insediamenti o aziende locali che vorrebbero spostare la loro attività. Un segnale positivo. Quello che faremo come Comune è velocizzare le procedure burocratiche. Il lavoro è un'emergenza sociale, tanti cittadini vengono da me, ma purtroppo non siamo un centro dell'impiego».

Tra i temi trattati anche la scuola elementare di Badia: è stato stanziato un milione e 600 mila euro per l'adeguamento sismico grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio e a un finanziamento regionale: «La vedrei da un'altra parte, per renderla più accessibile, ma non possiamo perdere tempo a spostarla. Al momento apporteremo alcune modifiche, come l'adeguamento sismico, poi una soluzione definitiva».

Quindi il tema sicurezza, molto sentito ad Altopascio: «Serve un'azione congiunta tra questura, comando provinciale, carabinieri e polizia in modo da coordinare i controlli sulle zone critiche – spiega la D'Ambrosio – se non ci sono i carabinieri ci sono i vigili in servizio. Intanto abbiamo aumentato di un unità l'organico dei vigili e ridotto il front-office, perché gli agenti possano essere più presenti sul territorio. Poi abbiamo avviato una gara per acquistare sistemi di videosorveglianza. Ad Altopascio c'è stata una forte immigrazione che ha portato a una situazione critica, c'è una reputazione negativa che deve essere cambiata. Vogliamo creare un contesto più accogliente, ad esempio illuminando le zone buie». 

Infine è stata annunciata la collaborazione con

Clip Comunicare nelle persone di Nadia Davini, Sara Berchiolli e Alessandro Petrini: «La comunicazione è una priorità, ma non solo del sindaco con i cittadini – precisa la D'Ambrosio – ma anche per la promozione del territorio e il rilancio del paese».

Nicola Nucci

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro