Quotidiani locali

Ciancarella: ora riscrivere la storia su Ustica

Lucca: parla l'ex capitano dell'Aeronautica dopo la sentenza che ha dichiarata falsa la firrma di Pertini sul suo decreto di radiazione

LUCCA. Si chiamera "Impossibile pentirsi". Un titolo simbolico per il libro che Mario Ciancarella, ex ufficiale dell'aeronautica militare, ha intenzione di far uscire dopo la sentenza che ha stabilito come falsa la firma dell'ex presidente Sandro Pertini sul decreto che dispose, negli anni Ottanta, la sua espulsione dalle forze armate. La notizia è arrrivata enella conferenza stampa che Cinacarella ha tenuto nella libreria LuccaLibri insieme all'associazione antimafia Rita Atria, per illustrare i dettagli della sua vicenda. Partita e legata alla tragedia del Dc9 di Ustica nel 1981. Una tragedia sulla quale i dubbi di Ciancarella lo portarono all'arresto, nel 1980, poi ai processi e alla radiazione dall'Aeronautica. Radiazione che, però, venne solo con un decreto firmato da Pertini e notificato a Ciancarella dopo la morte dell'ex presidente. Salvo scoprire, dopo un lungo iter giudiziario terminato con la recente sentenza del tribunale civile di Firenze, che la firma era falsa.

"Adesso - ha detto Ciancarella alla conferenza alla quale ha partecipato anche il sindaco Alessandro Tambellini - non vogliamo una vendetta, ma solo segnalare l'ignobilità di quanto è stato fatto a me e ai miei familiari. Tutti saranno soggetti attivi nelle mie richieste di risarcimento". Per Ciancarella ora servirebbe la volontà

politica per indagare sui depistaggi, su Ustica e sulle morte misteriose seguite ad essa. L'associazione Rita Atria auspica che il presidente della Repubblica ora riceva Ciancarella". Il parlamentare, membro della commissione antimafia Davide Mateello ha annunciato un impegno in tal senso.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics