Quotidiani locali

Crozza: una “bufala” la mia villa in Lucchesia

Lo showman smentisce in diretta la notizia dell’acquisto di una tenuta a Lucca grazie alla mediazione della Proto Group: «A mia insaputa, come Scajola»

LUCCA. Fra un’imitazione di Razzi e un lazzo a Briatore, nell’ultima puntata della sua trasmissione su La7 Maurizio Crozza ha parlato anche di Lucca. Il motivo? La notizia, circolata sulla stampa e poi in rete una decina di giorni fa, del presunto acquisto da parte dello showman di una villa in Lucchesia di 1.200 metri quadri e del valore di oltre quattro milioni di euro. Peccato che fosse tutto falso. Anzi, come si preferisce dire oggi, fosse tutta una bufala.

La notizia è stata data da Crozza a modo suo: «Ho comprato una villa a mia insaputa, come Scajola», ha detto. «A Lucca sono passato una volta per andare a Firenze e non mi sono fermato: l’ho comprata dal finestrino, perché al casello c’era il notaio. E l’ho pagata con il telepass...».

Crozza ha fatto anche vedere le foto della sua presunta villa, che nei giorni scorsi sono rimbalzate in molte gallerie sui siti Internet. Piscina, parco di sei ettari in mezzo alle colline, ambiente da sogno. «Però, guarda che bella che è... - ha commentato -. Amici di Lucca, cosa devo fare? Ve la regalo!Andate lì e fate pure come fosse casa mia. Fate il bagno in piscina, se non arrivano i carabinieri».

Lo showman ha anche spiegato come si è originata la bufala sulla sua presunta megavilla lucchese. E l’ha fatto da un’altra notizia falsa circolata su Internet, quella di Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, che si sarebbe comprato per la non modica cifra di 21 milioni di euro due attici contigui a Milano da 800 metri quadrati, in cui sarebbe stata realizzata una piscina da 50 metri, una sala cinema privata, un salone da oltre 300 metri quadrati e la stanza per la figlia da 150 metri quadrati: cifre così grandi che già avrebbero dovuto far sorgere più di qualche sospetto.

Cosa c’entra la (falsa) casa milanese di Zuckerberg con la (altrettanto fasulla) casa lucchese di Crozza? Presto detto: dietro entrambe le notizie c’è lla stessa società: la Proto Group Ltd, che solo nel nome ricorda il fondatore Alessandro Proto che spiega "di averla ormai ceduta due anni e mezzo fa".

La Proto Group avrebbe infatti fatto comperare abitazioni di lusso  a calciatori come Zlatan

Ibrahimovic e Gonzalo Higuain, cantanti come Ricky Martin e stelle di Holliwood del calibro di Johnny Depp, Leonardo Di Caprio e Brad Pitt. Avrebbe perché, in tutti i casi, non si è trattato di altro che millanteria. Come avvenuto per Crozza e la fantasmagorica villa nelle campagne lucchesi.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista