Quotidiani locali

Svaligiate due aziende nella Piana Via un furgone, pc e francobolli

Ladri in azione di notte alla ditta Hst di Carraia e alle officine meccaniche Cmg in località Turchetto Non trovando forzieri o denaro s’impossessano pure delle chiavi di tre auto di rappresentanza

CAPANNORI. Dopo alcuni giorni di tregua le bande tornano a colpire le aziende della Piana. Stavolta i malviventi - che hanno agito di notte - si sono concentrati sulla ditta Hst (Handling System Technology) in via Tazio Nuvolari a Carraia, azienda leader nel settore della progettazione di imballaggi e componenti di macchine per cartiera (per esempio i nastri trasportatori per rifornire il pulper di materia prima, gli impianti per movimentare le bobine di carta) e sulla Cmg Gambini in località Turchetto a Montecarlo impresa leader mondiale nella progettazione, sviluppo e costruzione di sistemi per la produzione di carta tissue.

Ladri a Carraia. Alla Hst i ladri dopo aver messo a soqquadro gli uffici senza trovare il forziere che cercavano si sono impossessati di due computer, due pc, una macchina fotografica e un furgone Fiat Ducato usato per le consegne. A raccontare l’episodio è il titolare dell’azienda Giuseppe Matteucci: «Hanno scavalcato il cancello d’ingresso e si sono diretti verso la porta principale che è blindata. Usando un grimaldello sono riusciti ad aprire e approfittando dell’assenza dell’allarme e delle telecamere si sono diretti in tutti gli uffici mettendo a soqquadro cassetti e armadi senza trovare i soldi. In azienda non teniamo denaro e non abbiamo cassaforti. Mi ha colpito che, dopo aver rubato i pc e il furgone si sono impossessati delle chiavi elettroniche d’accensione di tre auto di rappresentanza parcheggiate accanto all’officina meccanica: una Punto, una Freemont e una Peugeot. Così siamo stati costretti a rivolgerci alla concessionaria auto dove avevamo preso le vetture per cambiare il sistema d’accensione che ci è costato quattromila euro». A dare l’allarme alle 7 del mattino sono stati alcuni dipendenti che hanno avvertito i carabinieri.

Nuovo colpo alla Cmg. Ancora un furto alla Cmg Gambini sulla via Romana al Turchetto che già il 28 maggio era stata visitata da malviventi che avevano asportato una piccola quantità di denaro dagli uffici della ditta. E sono proprio le similitudini, oltre alla prossimità temporale in cui si sono verificati i due episodi, a far sospettare ai responsabili dell’ azienda che ad agire sia stata la stessa gang che sperava di poter ripetere il colpo precedente. Negli uffici però non hanno trovato il denaro che cercavano e neanche la cassetta di sicurezza. Di regola infatti la ditta non tiene nella sede né contante né altri oggetti di valore. Così i malviventi, dopo aver scavalcato la recinzione perimetrale e, dal piazzale, aver forzato una finestra per entrare nel solito ufficio si sono trovati con in mano un pugno di mosche.

Sono riusciti comunque a rubare, stando alle prime valutazioni, solamente un blocchetto di francobolli dal valore molto esiguo prima di doversi dare alla fuga. Sul posto sono infatti intervenuti gli agenti di un istituto di sorveglianza privata dopo che l’allarme è entrato in azione.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro