Menu

Pugno fuori dal dancing Palmeri sotto processo

Nuovi guai giudiziari per l’ex capo dei Bulldog accusato di lesioni aggravate

LUCCA.I guai giudiziari di Andrea Palmeri, 34 anni, l’ex capo del disciolto gruppo ultras Bulldog, non finiscono mai. Si è tenuta la prima udienza del processo che lo vede imputato di lesioni aggravate nei confronti di un giovane di 25 anni originario di Sciacca (Agrigento) e residente in Versilia. Per l’accusa - l’indagine venne svolta dalla squadra Mobile diretta dal commissario Virgilio Russo - nella notte tra il 9 e il 10 novembre 2012 un giovane versiliese - Franco Piazza - si trovava con un amico all’interno della discoteca Kuku di Antraccoli. L’amico del giovane versiliese stava parlando con una ragazza quando venne avvicinato da un lucchese, che si trovava in compagnia di Palmeri, che gli diede una spallata invitandolo a lasciarla stare. Consiglio seguito immediatamente dall’amico di Piazza. Lui invece fermò i due lucchesi chiedendo spiegazioni. «Andiamo fuori» la risposta. Usciti dalla discoteca ecco l’aggressione. Palmeri con un tirapugni e armato di coltello (l’arma da taglio però non è mai stata ritrovata) per la polizia avrebbe colpito in fronte il venticinquenne versiliese che iniziò a perdere sangue e soltanto l’intervento di un body guard in servizio del locale evitò il peggio. Morale? Piazza venne medicato al pronto soccorso (15 giorni di referto) e presentò denuncia alla polizia che iniziò le indagini ascoltando vari testimoni tra cui anche il buttafuori del locale. L’inchiesta diretta dal sostituto

procuratore Enrico Corucci è approdata al rinvio a giudizio per lesioni aggravate e l’udienza davanti al giudice Simone Silvestri è stata rinviata a giugno. Il legale di Palmeri, l’avvocato Emanuele Fusi, sostiene che le testimonianze siano discordanti ed è fiducioso sull’esito processuale.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare