Menu

A Careggine nasce l’albergo diffuso di Salceta

CAREGGINE. Stamani mattina alle 11 si inaugura il “Borgo delle Panie”: albergo diffuso nella piccola frazione di Salceta delle Capanne nel comune di Careggine. Il progetto ha visto il recupero...

CAREGGINE. Stamani mattina alle 11 si inaugura il “Borgo delle Panie”: albergo diffuso nella piccola frazione di Salceta delle Capanne nel comune di Careggine.

Il progetto ha visto il recupero totale dell’abitato sia nella parte pubblica, con gli interventi di recupero dei selciati e dei muri interni e con l’installazione dell’illuminazione a led e delle staccionate, sia della parte privata, con la realizzazione di bellissime case vacanze in sostituzione delle abitazioni dell’antico borgo.

Nel dettaglio il progetto pubblico portato avanti dal Comune di Careggine, in realtà molto più ampio, ha previsto il recupero di 4 borghi: Capanne di Careggine, Mezzana, Colli di Capricchia e appunto Salceta delle Capanne. Un intervento per complessivi € 250mila euro finanziato per il 60% dalle Regione Toscana nell’ambito degli interventi di incentivazione del commercio e del turismo.

Centinaia di migliaia di euro sono stati invece investiti nella parte privata dalla ditta “La Ceragetta” di Marco Poli che, alla rinomata attività di ristorante, ha affiancato un affascinate e accogliente resort montano. Una delle prime esperienze di albergo diffuso in Garfagnana con 7 appartamenti per oltre 25 posti letto, sale comuni, palestra, forno a legna e grill. Tutto questo in una cornice naturalistica eccezionale di fronte alla catena delle Alpi Apuane. L’incantevole villaggio oggi dispone anche di un’ampia piscina posta proprio davanti al gruppo delle panie. Già attivo e pronto per la stagione turistica estiva “Il borgo delle panie” è il punto di snodo per escursioni sulle apuane e nel cuore del parco.

«Siamo veramente felici di poter inaugurare un intervento di questa portata – commenta il sindaco di Careggine Mario Puppa – non solo perché avviene in un momento di grave crisi economica e permette di potenziare un settore strategico per la montagna ma, soprattutto, perché è

il risultato di un strategia condivisa tra pubblico e privato.

«È il frutto - conclude Puppa - di una sinergia condivisa che ha visto investire risorse sia nella parte pubblica che in quella privata per un unico fine. Il rilancio turistico del nostro splendido territorio». (l.d.)

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro