Menu

Ospedale unico presto il responso sulla localizzazione

Domani la conferenza dei sindaci vaglia le proposte di Barga, Castelnuovo, Castiglione, Pieve Fosciana

CASTELNUOVO. Si attendono novità sul percorso che dovrebbe portare la Valle del Serchio verso il nuovo ospedale unico.

A fine luglio, i sindaci hanno avanzato le loro proposte di localizzazione: Barga, Castelnuovo, Castiglione e Pieve Fosciana.

Domani la conferenza dei sindaci si ritroverà per aggiornarsi sul lavoro fin qui svolto dalla commissione e capire entro quali tempi dovrebbero essere presentati i risultati.

Il presidente Dorino Tamagnini si augura di ricevere le prime analisi a ottobre e poi i risultati saranno presentati ai sindaci che saranno gli ultimi ad avere voce in capitolo sulla localizzazione.

Intanto, il comitato “Per la sanità nella Valle del Serchio” continua la sua opera di informazione e sul sito internet www.sanitavalledelserchio.it e' possibile trovare le quattro proposte di localizzazione che i comuni di Barga, Castelnuovo di Garfagnana, Castiglione e Pieve Fosciana hanno fatto pervenire alla conferenza dei sindaci, e da qui alla Regione Toscana e all’Asl 2.

Non solo, grazie a un attento lavoro di ricerca, il comitato ha attinto dai piani strutturali degli stessi comuni interessati, oltre che dalla cartografia elaborata da vari altri enti quali l’Autorità di Bacino, alcune informazioni supplementari circa le aree proposte per ospitare il nuovo ospedale.Queste informazioni sono contenute nella carta della pericolosità idraulica, della pericolosità idrogeologica, e molte altre.

In agosto, il presidente della Regione Enrico Rossi prima, e il direttore dell’Asl Antonio D’Urso poi hanno rassicurato esplicitamente i cittadini della Valle del Serchio: ogni servizio previsto nel nuovo ospedale, dal pronto soccorso al punto nascite, sarà certamente presente in ogni caso, qualsiasi luogo i sindaci sceglieranno per la nuova struttura.

Le analisi delle proposte proposte passano dunque dai documenti raccolti. Per il sito di Barga, oltre alla cartografia della viabilità presentata dal Comune assieme alla proposta, si trovano le carte della pericolosità idraulica, quella idrogeologica, delle aree allagabili, degli ambiti e delle pertinenze fluviali, della pericolosità geormofologica ed infine la carta geologica, tutti documenti provenienti dal piano strutturale comunale.

Stessi documenti si trovano per il sito proposto dal comune di Castelnuovo in località Piano. Mentre per Castiglione è presente solamente la proposta

e la cartografia della viabilità nei pressi del sito di Pian di Cerreto e, infine, per la proposta di Pieve Fosciana, vicina geograficamente a quella castelnovese, sono presenti le carte di pericolosità idraulica e geormofologica redatte dal comune stesso.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro