Quotidiani locali

Riciclaggio, un indagato vive a Montuolo

LUCCA. Abita in via del Cima a Montuolo uno degli imprenditori nei quali si sono imbattuti i pm fiorentini e i carabinieri del Ros indagando sulla Rothsinvest Asset Management di Zurigo e sul vasto...

LUCCA. Abita in via del Cima a Montuolo uno degli imprenditori nei quali si sono imbattuti i pm fiorentini e i carabinieri del Ros indagando sulla Rothsinvest Asset Management di Zurigo e sul vasto giro di clienti ansiosi di esportare in Svizzera capitali al nero. Si tratta di Juan Carlos Otero, 48 anni, originario di Caracas (Venezuela) e titolare dell’impresa Tms con sede in via del Cima 157B cancellata dalla Camera di Commercio il 30 novembre 2011 e attualmente con sede principale a Zug specializzata nel commercio di materie prime (oro, gas, petrolio). La Tms dichiara un volume d’affari annuo tra i 10 e i 50 milioni di dollari. Per gli inquirenti Otero è un personaggio da monitorare con attenzione. Perché, stando agli investigatori, «movimenta» 700-800 milioni al mese. Per la magistratura il segnale che Otero possa essere il tramite per l’esportazione di denaro su conti elvetici.

Il venezuela con residenza lucchese è legato a filo doppio con la Rothsinvest di Zurigo, del gruppo Rotschild, ritenuta al centro dell’intrigo internazionale sul traffico di denaro pilotato dal finanziere Robert Da Ponte sparito nel nulla dopo una serie di affari milionari andati a rotoli.

TrovaRistorante

a Lucca Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare