Quotidiani locali

dal 21 agosto 

Musicisti-docenti e concerti è il Livorno Music Festival

Ottava edizione con le Master classes. Sorgente: «Produzione e formazione» Saltano le esibizioni alla chiesa di San Ferdinando: polemica con la Curia

LIVORNO

Sedici musicisti di fama internazionale daranno vita, in veste di docenti, alle Master Classes, organizzate in occasione dell’ottava edizione di Livorno Music Festival, che prenderà il via dal 21 agosto e che per diciannove giorni trasformerà Livorno in un vasto e prestigioso palcoscenico musicale allestito in numerose location: dal Mercato Centrale al Museo di storia naturale del Mediterraneo, dalla Fortezza Vecchia al Grand Hotel Palazzo. Nell’ampio programma che sarà presentato in dettaglio nelle prossime settimane, figurano anche le new entry che sono rappresentate dalla biblioteca dei Bottini dell’olio e dal Cisternino di città, mentre all’appello mancherà la chiesa di San Ferdinando poiché - per disposizione della Curia - è consentita al suo interno soltanto l’esecuzione di musica sacra, una preclusione che è stata accolta con profondo rammarico da Vittorio Ceccanti, presidente dell’associazione Amici della musica, il sodalizio organizzatore della manifestazione. «Secondo me – afferma Ceccanti – la musica di Mozart è sacra anche quando è profana...».

La nuova edizione di Livorno Music Festival si avvale anche quest’anno del contributo della Fondazione Livorno e della Regione Toscana, oltre alla compartecipazione del Comune e della Scorpio Pubblicità e alla collaborazione di altri soggetti come la Fondazione scuola di musica di Fiesole, la Fondazione Teatro Goldoni, la Fondazione Piaggio, la casa editrice Sillabe e la ContempoArtEnsemble, mentre il patrocinio è stato offerto dalla Provincia, dalla Fondazione Livorno Arte e dall’Autorità Portuale. «Livorno Music Festival è un connubio fra produzione e formazione culturale – spiega la vicesindaca Stella Sorgente – oltre alle Master Classes, i docenti e gli studenti si troveranno poi a suonare assieme nei concerti che sono in programma».

L’anno scorso c’è stata la partecipazione di 130 studenti provenienti da tutte le regioni italiane e da vari Paesi europei ed extraeuropei: dagli Stati Uniti alla Cina, dal Cile alla Polonia, dalla Spagna al Giappone. In tal senso è stato lanciato il progetto “Ospita i musicisti”, una delle novità di quest’anno, col quale le famiglie livornesi potranno ospitare a casa propria qualcuno degli studenti iscritti ricevendo in cambio due accrediti nominativi per assistere a cinque dei concerti in programma.

Le Master Classes saranno ospitate dal 21 agosto al Palazzo Gherardesca, sede dell’istituto superiore di studi musicali Pietro Mascagni, vedendo come docenti Marco Rizzi, Anna Serova, Vittorio Ceccanti, Alberto Bocini, il

Quartetto Klimt, Daniel Rivera, Yan Maresz, Cristina Zavalloni, Andrea Dieci, Mario Caroli, Giovanni Riccucci, Mario Marzi, Paolo Carlini, Jonathan Faralli, Christian Hamouy e Alexander Romanovsky. —

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro