Quotidiani locali

Cena in Bianco, la festa è sotto le stelle

Torna l’evento nel segno di estetica, etica, eleganza, educazione ed ecologia. E alla fine premiazione del Palio Marinaro

LIVORNO. I colori delle cantine del Palio Marinaro si fonderanno con il bianco della Cena in Bianco, che quest'anno verrà dedicata alla nostra tradizione remiera. Domenica 1 luglio, il giorno dopo la regata che chiude il Trittico, alla Terrazza Mascagni andrà in scena la terza edizione della manifestazione che è nata anni fa a Parigi e che a Livorno è stata ripresa e importata da Reset e ProLoco. «Vogliamo raddoppiare le 500 presenze dell'anno scorso – ha detto l'assessora al commercio Paola Baldari – e perciò puntiamo alle mille prenotazioni. Anche perché Il Tirreno ha lanciato un vero e proprio derby con i cugini pisani che nel 2017 hanno superato quella cifra. Abbiamo già tante richieste, perciò crediamo di poter raggiungere questo obiettivo». Partecipare alla Cena in Bianco è semplicissimo, ma bisogna rispettare alcune regole di base. Bisogna, ovviamente, vestirsi di bianco (sono ammesse solo scarpe di un altro colore) e portarsi da casa tutto, dal cibo, al tavolo ai tovaglioli fino alle seggiole, ai piatti e alle posate. «Le 5 E della Cena in Bianco – ha aggiunto Pino Pera di Reset – sono Eleganza, Etica, Estetica, Educazione ed Ecologia. Tutta la spazzatura, infatti, dovrà essere portata a casa. E non sono ammessi piatti di carta o posate di plastica perché noi aderiamo al progetto “Rifiuti Zero”. I tavoli, inoltre dovranno essere quadrati o rettangolari e non rotondi, perché dovranno attaccarsi a quelli degli altri commensali in modo da creare comunità e aggregazione». Quest'anno la cena non si svolgerà sulla Terrazza vera e propria, ma i tavoli verranno disposti a raggiera nei giardinetti intorno al Gazebo. «La Cena – ha aggiunto Pera – inizierà alle 20.30 con lo sventolio dei tovaglioli bianchi e a differenza delle passate edizioni sarà possibile prenotare dei posti al tavolo, senza dover portare sedie o panche. Quest'anno, infatti, per pagare i costi per la sicurezza e per gli steward che sorveglieranno l'area, abbiamo chiesto 3 euro a testa. Ciò che avanzerà dalle spese, verrà devoluto al Palio Marinaro per la realizzazione delle attività remiere livornesi. E il Comitato ci ha messo a disposizione alcuni tavoli e sedie, perciò abbiamo circa 100 coperti che potranno essere prenotati al costo di 5 euro l'uno». Finita la cena, poi, al Surfer Joe si svolgeranno le premiazioni del Palio Marinaro e prima che finisca la serata, tra il bianco dei tavoli e

i colori delle bandiere delle sezioni nautiche, al Gazebo verrà organizzata una sorpresa per tutti i partecipanti. Sorpresa che però per adesso è rimasta top secret. Per partecipare alla Cena in Bianco è necessario prenotarsi, mandando una e-mail a cenainbiancolivorno@gmail.com

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro