Quotidiani locali

Livorno ricorda Bud Spencer: notte-evento a colpi di salsicce, fagioli e film

All'arena La Meta il 23 giugno festa in onore del gigante buono con ospiti e iniziative. Sarà proiettato Lo Chiamavano Bulldozer girato in città: come partecipare

LIVORNO. Livorno ricorda Bud Spencer. Il gigante buono con le mani pesanti grandi come vanghe (il che lo rendeva più umano, poco extra e molto terrestre) e il cuore d'oro a pochi giorni dal secondo anniversario della sua scomparsa sarà celebrato in città con una serata-evento in programma il 23 giugno all’arena La Meta.
Birra, salsicce, fagioli, gare di braccio di ferro, incontri con big del fumetto e proiezioni: al centro della serata il film “Lo Chiamavano Bulldozer”, girato in città e dintorni, che compie proprio quest’anno i 40 anni dall’uscita nelle sale. «Quando nel giugno 2016 si seppe della morte di Bud Spencer scoprimmo che era l’italiano più amato al mondo, piansero negli angoli più sperduti del pianeta», da questa riflessione nasce la pagina Facebook “In onore dio Bud Spencer” che organizza l’evento, con il supporto del Comune e dell'assessorato allo Sport.

LA PRIMA VOLTA IN ITALIA.

«Riteniamo sia la prima volta dalla sua scomparsa che in Italia viene organizzato un evento del genere dedicato interamente alla figura di Bud Spencer - continuano gli organizzatori - E viene fatto nella città dove poi hanno girato sia il film Lo Chiamavano Bulldozer che Bomber». Livorno, set di due dei film più amati di Bud Spencer - al secolo Carlo Pedersoli -, vuole rendergli omaggio. Un omaggio anche al giornale Il Tirreno che nelle scene de Lo Chiamavano Bulldozer compare più volte. «Un ringraziamento speciale a Giuseppe Pedersoli, Leone Cinematografica, Arena La Meta, Comune di Livorno, Produzioni dal Basso.


IL PROGRAMMA. Dalle 19 il cinema estivo realizzato all’interno del campo da Rugby Montano in via dei Pensieri, i fan troveranno le gare di birra e salsicce e di braccio di ferro Tyrsenoi (attuali campioni italiani in carica); incontri i con i fumettisti Leonardo Baldelli ed Alberto Baldisserotto autori del fumetto “Trinità e Bambino – Il Bordello di New Orleans” ed i livornesi Daniele Caluri ed Emiliano Pagani autori de “L’Ispettore Buddha” con disegno live e firma copie, esposizione di manifesti originali dei film di Bud Spencer e gli ormai famosi Cosplay Trinità & Bambino più volte presenti al Lucca Comics, stand con gadget, merchandising, magliette e l’originale mitica Marmellata Puffin, oltre al punto ristoro con l’immancabile salsiccia e fagioli e birra.


IL FUMETTO A TEMA. La proiezione del film sarà preceduta dalla presentazione del video gioco Slaps and Beans e del fumetto "Lo chiamavano Trinità - Il Bordello di New Orleans" prodotti ufficiali dedicati alla mitica coppia con Terence Hill e quella dell’audio biografia “Mi chiamavano Bud” realizzata da VolumeAudiobooks che include anche 10 canzoni scritte e cantate da Bud Spencer con ospiti il grande Ottaviano dell’Acqua (l’attore Jerry di Lo Chiamavano Bulldozer) ed i suoi fratelli Arnaldo, Roberto ed Alberto, gli stuntman più famosi del cinema italiano e compagni di avventure di Bud in tantissimi film.


PRENOTAZIONI. I biglietti

sono acquistabili sul sito www.produzionidalbasso.com/project/bud-a-livorno-1/. Prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti. Per maggiori informazioni e prenotazioni contattare la pagina Fb In Onore di Bud Spencer o mandare una e-mail a budalivorno@gmail.com
Francesca Suggi

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro