Quotidiani locali

Palio ti racconto a colpi di foto e poi la mostra

Protagonista la vita tra cantine e mare Quercioli: «È l’attenzione che meritiamo»

LIVORNO. Palio ti racconto. La storia della tradizione remiera cittadina a immagini. Ottant’anni di facce, fatiche, vittorie a remi che la prossima estate diventeranno 81. La vita delle cantine e dei vogatori si mette in vetrina, per la prima volta.

Il workshop fotografico sul campo, della durata di due mesi, è promosso dai due fotografi livornesi Giovanni Lugheri e Gianluca Savi di Fototec.it, in collaborazione con il Comitato Organizzatore Palio Marinaro un workshop fotografico ad hoc. Due mesi lungo i fossi e non solo che culmineranno in una mostra che farà da cornice alla prossima edizione del Palio Marinario, appunto.

STORIA AD IMMAGINI. È’ uno spaccato a remi lungo 80 anni per la nostra città, a partire dal lontano 1926 in cui tutto cominciò. Con la prossima estate arriverà l’edizione numero 81 del Palio Marinaro, e anche se l’inizio della stagione remiera non è alle porte, nelle sezione nautiche, nelle cantine e in acqua lungo i fossi o in mare aperto già si lavora sodo per farsi trovare pronti e puntare alla gloria. Per omaggiare le persone e gli scenari che ogni anno rendono possibile il proseguimento di una tradizione, due fotografi livornesi si sono presi la briga di organizzare un workshop fotografico incentrato proprio sul tema del Palio Marinaro. “Il Palio Marinaro” è il nome di questa loro iniziativa a cui il comitato organizzatore Palio Marinaro, presieduto da Maurizio Quercioli, ha aderito, impegnandosi per dare libero accesso alle cantine durante il periodo di allenamento. Sarà possibile inoltre seguire le imbarcazioni grazie a posti barca riservati agli iscritti. Alla fine sarà allestita una mostra con le immagini selezionate.

LA VITA DELLE CANTINE. «Sono felice di avere accolto questa opportunità - commenta Quercioli - È una delle iniziative che denotano un’inversione di tendenza per quanto riguarda l’attenzione nei confronti del Palio e ci dice che la strada intrapresa è quella giusta per ottenere più partecipazione, coinvolgimento e visibilità. Grazie a questo progetto ci saranno dei fotografi che andranno a seguire la vita delle cantine, fucine del Palio, ma che negli anni sono state trascurate. Avere qualcuno che immortalerà la loro attività le farà sentire protagoniste ed essere più al centro di un’attenzione che meritano». I due promotori: «Questo workshop è nato dall’idea di avvicinare un evento storico cittadino e la fotografia. Il tema si sposa bene con la progettualità fotografica. Non si rivolge a utenti alle prime armi».

COME ISCRIVERSI. Si svolgerà dal 6 marzo al 15 maggio l’iniziativa cultural-fotografica; per iscriversi c’è tempo fino ad oggi. Il workshop sarà composto da lezioni teoriche in aula e da uscite pratiche. Le lezioni pratiche saranno tese alla documentazione del periodo di preparazione alle gare remiere sia in cantina sia su imbarcazioni di appoggio a quelle da gara. I partecipanti saranno guidati

e supportati nel racconto per immagini della vita nelle cantine remiere durante la stagione che culminerà con il Palio Marinaro 2018. Le immagini selezionate saranno esposte durante la manifestazione (giugno/luglio). Per iscriversi inviare una mail all’indirizzo fototec.it@gmail.com

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro