Quotidiani locali

I ragazzi delle Mazzini a lezione a Chicago per scoprire gli States

Gemellaggio con la scuola LaSalle: la mattina in classe,  poi l’esperienza dell’ospitalità in famiglie americane 

LIVORNO. Alla scoperta dell'America dei grattacieli e dei Grandi Laghi: dal 6 al 21 settembre dodici studenti e studentesse della scuola media Mazzini hanno partecipato ad un tour didattico presso la scuola LaSalle Language Academy di Chicago venendo accompagnati dalle docenti Ilaria Tramonti, Graziana Di Filippantonio e Patrizia Nardi: l'esperienza oltreoceano rientra nel gemellaggio della scuola Mazzini con la scuola LaSalle i cui studenti ricambieranno la visita nell'aprile del prossimo anno.

Ospiti di famiglie locali i ragazzi hanno frequentato di mattina la scuola americana specializzata nell'insegnamento delle lingue straniere: «Ora capisco meglio l'inglese – spiega Giulia – all'inizio era un po' in difficoltà, ma poi sono riuscita anche ad esprimermi in modo appropriato». Il pomeriggio era invece dedicato alla visita della grande metropoli: «Sono rimasta sorpresa dai palazzi tutti di vetro – afferma Rachele – e dai musei della città».

Affacciata sul Lago Michigan, Chicago è un'immensa metropoli, la più grande città dell'Illinois (la terza per popolazione di tutti gli Stati Uniti) ed uno degli elementi caratteristici sono appunto gli altissimi grattacieli che si stagliano nel suo panorama (qui fu costruito nel 1885 l'Home Insurance Builiding il primo grattacielo della storia).

Il progetto di gemellaggio fra la scuola americana e quella livornese scaturisce dall'esperienza di insegnamento della prof. Di Filippantonio che già diversi anni fa, quando era docente a Piacenza, aveva avviato un dialogo con la scuola LaSalle, un legame che è proseguito anche ora con il suo trasferimento a Livorno: «Come insegnanti crediamo molto in questo progetto che è una grande novità perchè è uno dei pochi di questo genere rivolto ai ragazzi delle scuole medie (in
passato la scuola aveva già partecipato a progetti Comenius-Erasmus, ma solo con 3-4 ragazzi alla volta). Inoltre il progetto ha prospettiva di lunga durata, il che permetterebbe davvero di avviare un processo di internazionalizzazione della nostra scuola, ma pure della città stessa».

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista