Quotidiani locali

a villa trossi 

Il cabaret di Pasqui tra nevrosi e fissazioni

L’attrice in scena con “Da morir dal ridere”

LIVORNO. Torna il cabaret a Villa Trossi, dove martedì 8 agosto alle 21,30 è di scena Paola Pasqui. Nel corso dello spettacolo intitolato “Da morir dal ridere”, Pasqui propone i suoi monologhi e personaggi in una carrellata di tic, vizi e virtù nella quale, come sua abitudine, l’attrice e autrice mescolerà riferimenti prosaici e letterari, prendendo ispirazione da situazioni comuni e suggestioni auliche. In un periodo storico in cui siamo continuamente bombardati da numerose notizie di ecatombi, l’occhio scanzonato di Paola Pasqui si posa lieve sulle nostre - e soprattutto sulle proprie - contraddizioni, fra alti riferimenti letterari e bassissimi riferimenti personali.

Cabarettista di lungo corso, vincitrice del premio Gianni Lenci ai suoi esordi nel 1996 e del premio Anpi come donna di spettacolo cittadino nel 2006, la comicità di Paola Pasqui affonda solide radici nell’humus labronico senza dimenticare la passione trentennale per l’humour britannico e yiddish. Paola cercherà di sorridere, e di far ridere tutti, per la schizofrenia delle nostre vite. Poiché è quasi impossibile essere comici senza essere nevrotici e ossessivo-compulsivi, molto spesso i suoi monologhi e personaggi più divertenti nascono proprio dalle sue nevrosi. Fra le più inspiegabili e bizzarre, la fissazione sul tartaro dei denti di Marchionne e la passione smisurata per i campioncini di cosmetici. Talvolta si fissa anche su uno spettatore che ha il viso di uno che non ride, ma per evitare di essere osservati in modo inquietante dal palco tutto il tempo, basterà fare una cosa: ridere. Oppure portarle in dono dei campioncini, astenendosi dagli shampoo volumizzanti.

Il biglietto d’ingresso per lo show di domani sera di Paola Pasqui costa 10 euro: per informazioni
e prenotazioni si può chiamare il 339/3422139.

“Estate a Villa Trossi” comunica anche un cambio di data: il concerto “Verismo” andrà in scena venerdì 11 e invece il concerto “Mozart e non solo”, con Serena Farnocchia e Didier Pieri, venerdì 18.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista