Quotidiani locali

Ugopiadi da record, alle olimpiadi a quattro zampe la carica dei 220 carlini

Guasticce,  un record assoluto, per il più numeroso raduno nazionale di appassionati di questa razza in Italia, appuntamento domenica 2 ottobre

GUASTICCE. Sono 220, un record assoluto, i cani carlini iscritti alla tredicesima edizione delle Ugopiadi, il più numeroso raduno nazionale di appassionati di questa razza in Italia. L'appuntamento, patrocinato dal Comune di Collesalvetti, è domenica dalle 8.30 in poi all'azienda agricola Ca'Lo Spelli di Guasticce.

Per l'intera giornata i quattrozampe si affronteranno con i loro padroni in improbabili gare di atletica leggera, molto leggera, come i 100 metri carlini (circa 20 metri), i 100 metri carlini con ostacoli (in realtà alti pochissimi centimetri) e la grande maratona carlina (alias, un semplice giro dell'edificio dell'agriturismo), il tutto in un clima allegro e spensierato che nulla ha a che vedere con le competitive gare di agility o con le patinate competizioni di bellezza.

Le Ugopiadi sono un evento unico e al di fuori degli schemi, in totale spirito olimpico: un'occasione per rendere reale, almeno per un giorno, la community virtuale che, attraverso il sito www.ugopiadi.it e i social, ha incontrato il favore di moltissimi appassionati, contando oggi oltre 26.600 fan. Proprio per enfatizzare lo spirito ironico e conviviale della manifestazione, da qualche edizione gli organizzatori hanno introdotto a inizio gara una vera e propria sfilata che coinvolge i padroni con i loro cuccioli, tutti rigorosamente mascherati seguendo un tema prestabilito.

Quest'anno la cerimonia, intitolata “I love my dog”, sarà improntata sulla mitologia, con carlini e padroni trasformati in bizzarre divinità dell'olimpo, in eroi e in strane creature del mito. Il travestimento più originale e creativo sarà premiato da una giuria composta da Elisa Cavasin, della Nino & Lulù Pet Boutique, Tommaso Baroncelli di I Love My Dog e dalla social manager Martina Schizzarotto: il primo classificato, oltre alla gloria, si porterà a casa un prezioso piumino (per carlini, ovviamente).

Come da tradizione subito dopo la sfilata un mangiafuoco accenderà la torcia olimpica e darà il via alle gare, tutte monitorate da un esperto veterinario, Edoardo Gonzaga, e da un’istruttrice cinofila Aieci, Valentina Cavallini. Il programma dettagliato su www.ugopiadi.it.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro