Quotidiani locali

CAMPIONATI ITALIANI DI ATLETICA LEGGERA 

Bussotti d’oro, Picchiottino d’argento e per super Lemmi un bronzo da urlo

Livornesi protagonisti a Pescara: Contini quarto sui 110 ostacoli, 6° posto per Mannucci nel disco e per Boccia nell’asta

LIVORNO

Tre medaglie: una d’oro, una d’argento e una di bronzo. Più numerosi piazzamenti di prestigio con risultati di assoluto rilievo. Questo il positivo bilancio degli atleti livornesi ai Campionati Italiani Assoluti di atletica leggera che si sono svolti nello scorso fine settimana nel rinnovato stadio Adriatico di Pescara. Alla competizione hanno partecipato 17 atleti dell’Atletica livorno e una della Libertas Runners, a cui si aggiungevano i livornesi dei gruppi sportivi militari Joao Bussotti (Esercito ma cresciuto nell’Atletica Livorno), Gianluca Picchiottino (Fiamme Gialle ma di scuola Libertas Runners) e l’ex amaranto Mattia Contini ora all’Aeronautica.

Il primo gradino del podio è quello ottenuto proprio da Joao Bussotti Neves Junior nei metri 1500 confermando il tricolore dell’anno scorso. Dopo la recente prova fornita sulla stessa distanza corsa al Meeting di Padova con un 3.38.05 migliore prestazione stagionale, i favori della vigilia andavano al ragazzo cresciuto e curato dal prof. Saverio Marconi. Gara tattica come del resto era nelle previsioni con il livornese portato in carrozza fino all’ultimo giro, quando con una progressione decisa metteva in fila tutti gli avversari chiudendo in 3.46.41.

Medaglia d’argento per un giovane davvero promettente Gianluca Picchiottino passato da poco nella formazione delle Fiamme Gialle. Il livornese ha polverizzato il suo precedente limite vantato sui 10 chilometri di marcia su strada chiudendo in 39.26 che rappresenta la nuova migliore prestazione italiana under 23 e la sesta assoluta “ all time” in Italia. Il livornese è arrivato ad appena 7 secondi di distacco dal vincitore: un dato che la dice lunga sulle qualità di questo ragazzo - prodotto della Libertas Runner - partito senza nessuna remora reverenziale nei confronti degli più accreditati avversari. Medaglia di bronzo, ma quanto meno dovremmo intingerla nell’oro, quella scaturita sulla pedana del salto in alto per Andrea Lemmi. Un risultato insperato? Chissà... Resta il fatto che il biancoverde, 34 anni compiuti lo scorso maggio entra di diritto tra i grandi dell’atletica livornese. Una bella soddisfazione salire su quel podio con la misura di 2,11 insieme a Gianmarco Tamberi vincitore a quota 2,30. Per Lemmi è l’identico piazzamento firmato da juniores quindici anni fa ai tricolori di Rieti. Il livornese, rientrato nell’Atletilivorno dopo una lunga militanza nelle Fiamme Gialle, ha voluto dimostrare tutto il suo amore e per la sua società quando alla presentazione degli atleti per la finale ha sfoggiato la maglia storica del calciatore Magnozzi: amaranto con la fascia biancoverde e lo stemma di Livorno.

In primissimo piano anche Mattia Contini impegnato nei 400 ostacoli, peccato che per soli 4 centesimi di secondo l’atleta dell’Aeronautica ha perso l’opportunità di salire sul podio, concludendo in 50.39 contro i 50.35 di Eusebio Haliti. Un sesto posto da tenersi stretto per Alessio Mannucci che sulla pedana del disco rimane con 54,67 appena al di sotto delle sue migliori performance. Stesso discorso, trattasi sempre della più importante rassegna italiana, per le due senatrici dell’Atletica Livorno, Francesca Boccia che è tornata a volare a 3,95 nell’asta e Ilaria Cariello, che nel lungo arriva a 5,78 che equivale al sesto posto. Nella staffetta 4x100 con Ilaria Germani, Irene Buselli, Caterina Bianchini, Chanda Bottino buon quinto posto con 47.86 (terzo tempo stagionale per il sodalizio biancoverde); nella 4X400 insieme Ilaria Germani, Sharon Guerrazzi, Caterina Bianchini, si è messa

in grande evidenza la giovanissima Chanda Bottino (tempo finale 3.56.69 per un nono posto). Nella classifica della Coppa Italia, l’Atletica Livorno si è distinta ottenendo la tredicesima pizza tra le donne e la quattordicesima tra gli uomini. —

Luciano Della Bella

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro