Quotidiani locali

Si chiude senza botti c’è solo il jolly Fazzi 3 opzioni per l’attacco

Sfuma il regista Gaudino, salta anche l’innesto di Martin. E Morelli va alla Juve B Da Cruz resta a Parma: ora uno svincolato tra Mbakogu, Marilungo e Floro Flores

LIVORNO

Se tutti, dopo le 20 di ieri sera, hanno iniziato a scorrere la lista degli svincolati, significa che l’ultimo giorno di mercato non ha rispettato le aspettative. Soprattutto davanti, dove il Livorno non è riuscito a chiudere per una punta capace di completare il reparto, quella punta richiesta da Cristiano Lucarelli per un campionato tranquillo. In realtà erano tre le pedine che servivano per completare la rosa: un regista, una mezzala e un attaccante, con l’opzione di inserire anche un esterno destro in caso di diverse uscite. E invece è arrivato soltanto il centrocampista Nicolò Fazzi, 23 anni, mentre Gabriele Morelli è finito alla Juventus B in prestito con diritto di riscatto. «Volevamo fare qualcosa di più, qualcosa di meglio - ammette il direttore sportivo Mauro Facci - purtroppo c’è rammarico per qualche colpo sfuggito. Avevamo bisogno soprattutto di un attaccante e non siamo riusciti a portarlo a casa». E così, da oggi, si guarda verso gli svincolati.



Fazzi è quindi l’unico innesto delle ultime 24 ore: arriva in prestito con diritto di riscatto dall’Atalanta, percorso inverso - con la stessa formula - per il baby attaccante Federico Caia, classe 2003. Cresciuto nella Fiorentina, in un centrocampo a 5 può giocare sia come mezzala che come esterno destro: nell’ultima stagione di serie B ha collezionato 33 presenze e un gol con la maglia del Cesena, giocando spesso come terzino sinistro, a testimonianza proprio della sua duttilità. È sfumato invece l’arrivo di Gianluca Gaudino, 22 anni, regista tedesco del Chievo e figlio di Maurizio, ex attaccante dello Stoccarda: il Livorno ha depositato il contratto tredici secondi dopo le 20, tredici secondi dopo il gong. «Non abbiamo chiuso in tempo», conferma il direttore sportivo amaranto. E per poche migliaia di euro è saltato anche l’innesto del centrocampista francese Malaury Martin, 30 anni, di proprietà degli Hearts (Scozia) e in prova negli ultimi giorni.



La priorità era comunque l’attaccante, anche perché Lucarelli ha soltanto Giannetti, Kozak e Murilo, oltre a Yanik Frick e Simone Dell’Agnello che probabilmente - nei prossimi giorni - verranno piazzati in serie C (si può vendere al piano di sotto fino a sabato prossimo). Prima c’è stato un tentativo per Riccardo Bocalon (Salernitana), poi Facci ha parlato con lo svincolato Jerry Mbakogu (ex Carpi). E infine è entrata nel vivo la trattativa per Alessio Da Cruz, 21 anni, olandese, sotto contratto col Parma che a gennaio l’ha preso dal Novara per 3 milioni di euro: gli amaranto hanno cercato di chiudere per il prestito, ma si sono offerti di pagare soltanto 40mila euro di ingaggio anziché i 125 richiesti (in totale il giocatore prende 330mila all’anno) e il Parma ha rifiutato perché doveva mettere i restanti 290. Così a questo punto si pensa agli svincolati: oltre a Mbakogu, gli amaranto seguono Guido Marilungo e Antonio Floro Flores, liberati rispettivamente dall’Atalanta e dal Chievo. «Cerchiamo una prima punta mobile - spiega Facci - i nomi sono questi, vedremo la soluzione migliore. Poche idee? Le idee c’erano, poi però vanno verificate a livello economico. E il problema degli ultimi giorni è stato proprio questo: per alcuni giocatori non c’erano le condizioni».



Tra i 6-7 esuberi in rosa, Morelli è l’unico - per il momento, visto che il mercato di C chiude sabato prossimo - ad aver trovato una sistemazione, tra l’altro prestigiosa come quella bianconera. Frick e Dell’Agnello sono in stand-by, mentre ieri pomeriggio è saltato il passaggio di Vladislav Zhikov a una società maltese. E nei prossimi giorni si proverà a cedere anche Pasquale Maiorino, Alessandro

Bruno, Filippo Gemmi e Guido Pulidori. Insomma, un mercato importante a luglio con gli arrivi di Diamanti e Giannetti, poi il Livorno si è fermato e ha chiuso facendo calare l’entusiasmo. E ora la mancanza di una punta importante rischia di farsi sentire. —

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro