Quotidiani locali

FIORENTINA 

Edimilson, uomo-ovunque per il centrocampo di Pioli

Lo svizzero di origini portoghesi sbarca a Firenze, ieri mattina le visite mediche Può giocare regista o mezz’ala. In partenza Thereau, Saponara e Eysseric



Primo giorno in viola per il centrocampista Edimilson Fernandes, ultimo acquisto di una campagna che molto probabilmente si è conclusa, almeno riguardo le entrate. Unica eccezione, la ricerca di un vice Lafont se Dragowski voglioso di giocare chiederà di essere ceduto. Ieri comunque è stato il giorno di Edimilson: il 22enne giocatore svizzero di origini portoghesi, proveniente dal West Ham, approda in prestito oneroso (a 900.000 euro) con diritto di riscatto a favore dei viola per una cifra intorno agli 8 milioni. Il neo viola si è sottoposto ieri mattina di buon’ora alle visite mediche e da oggi comincerà ad allenarsi agli ordini di Pioli. Il quale ha visto esaudirsi le sue richieste di un altro centrocampista per completare un reparto nevralgico, rimasto orfano di Badelj e rivoluzionato dagli arrivi di Gerson e Norgaard. Tornando a Edimilson può coprire due ruoli, regista o mezzala, è proprio questa duttilità ha convinto la Fiorentina a mettersi in moto dopo aver definito sempre col West Ham la cessione di Carlos Sanchez. Intanto il Saint-Etienne sta puntando i radar su Eysseric, la Spal è sulle tracce di Thereau e Saponara è sempre nel mirino di Samp e Genoa. Dalla Lucchese, per il vivaio viola, è arrivato il baby portiere Alex Nannelli, classe 2002. Da oggi comincia la settimana che porterà all'inizio ufficiale del campionato: i viola saranno impegnati domenica alle 20,30 in casa della Sampdoria. L’ultimo test estivo, sul campo dello Schalke 04, è terminato col pesante ko per 3-0 per la Fiorentina crollata negli ultimi 20’ dopo un buon primo tempo. Calcio d’agosto, d’accordo, senza considerare che Pjaca e Mirallas sono appena arrivati o altri neo viola devono ancora ambientarsi. Ma Pioli ha comunque alzato la voce: non gli è piaciuto il crollo finale («Non dobbiamo più commettere l’errore di smettere di giocare da Fiorentina») pur convinto che i suoi ragazzi saranno pronti per il gran debutto. Tra i più attesi naturalmente Chiesa alla terza stagione in A: è stato tra i più ambiti sul mercato ma i Della Valle hanno tenuto duro: «Sono contento che Federico sia rimasto a Firenze - ha detto il padre Enrico a Tmw - È bello che mio figlio sia corteggiato, significa che ha fatto bene, alla fine conta sempre e soltanto il giudizio del campo». Grande attesa per Chiesa ma pure per Simeone e Pjaca che formeranno uno dei tridenti di maggior qualità: l’argentino è il capocannoniere estivo con 8 retii. Contro le squadre professionistiche però l’attacco viola nel suo complesso ha segnato poco, solo 5 reti in 650’, rendimento tra i più bassi negli ultimi 10 anni. Positivo invece quello difensivo con appena 6 gol subiti, compresi i 3 presi con lo Schalke 04. Infine nel 5° anniversario

della scomparsa, il "Viola Club Vieusseux" ha ricordato il suo presidente Valter Tanturli, davanti alla Curva Ferrovia mentre la Fiorentina sui propri social ha commemorato il giovane tifoso Niccolò Ciatti ad un anno dall'aggressione a Lloret de Mar in Spagna che gli costò la vita. —

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro