Quotidiani locali

BASKET  

Nasce il post-Pardini: la Libertas affida la panchina a Martini

Accordo quasi fatto, si lavora sulla lunghezza del contratto Ma alla squadra gialloblù servono anche dei rinforzi

Come più volte ipotizzato dal Tirreno, sarà con ogni probabilità Luca Martini l'allenatore della Libertas per il campionato di C Gold 2018/2019, dopo la rescissione del contratto a scadenza 2020 con Gabriele Pardini. Manca ancora la firma, e quindi l'ufficialità, ma è certo che Martini si è più volte sentito nei giorni scorsi con il direttore sportivo gialloblù, Michele Balzini e fra le due parti l'accordo è vicinissimo.

Magari Martini chiederà un'estensione del contratto anche per l'anno prossimo, per poter lavorare con i tanti giovani della squadra anche in un'ottica futura.

Livornese, 58 anni assai ben portati, giocatore delle minors con una carriera agonistica frenata da infortuni, Martini è il padre di quel Matteo Martini che proprio nei giorni scorsi è diventato l'unico giocatore livornese nel massimo campionato dopo la firma alla corte di Alessandro Ramagli a Pistoia. Come allenatore la sua ultima esperienza è a Pontedera, con cui vinse il campionato di Silver nel campionato 2016/2017 sconfiggendo in via Pera la Labronica, per lui una bella rivincita visto l'esonero in maglia giallonera di un paio di anni prima. A sorpresa, non venne riconfermato per il campionato successivo, una decisione non azzeccata vista la retrocessione di Pontedera.

Rimasto fermo per un anno, Martini è quindi desideroso di un rilancio e questo lo porterà con ogni probabilità ad accettare un incarico comunque non facile, visto l'attuale organico a disposizione.

Accanto al capitano Armillei (anche lui comunque reduce da una stagione nella quale si è soltanto allenato senza aver mai disputato una sola partita) ci sono un gruppo di under, alcuni dei quali hanno fatto anche buone apparizioni nel campionato di serie B (quello conclusosi con le 30 sconfitte consecutive), ma obiettivamente un po' leggero per affrontare un campionato non facile come quello di C Gold. Al momento, oltre ad Armillei, il gruppo a disposizione di Martini sarebbe composto da Pantosti, Brunelli, Mangoni, Ristori e dagli ancora più giovani Bianchi, Ferretti, Granchi e Bernardini. Si tratterebbe di andare sul mercato alla ricerca di almeno due giocatori (preferibilmente un 4 e un 5), magari pescando fra i tanti che al momento risultano fermi per il combinato disposto della regola degli over e degli under.

Qualche nome? Probabilmente un pensierino Balzini e Martini lo stanno facendo su Barsotti, lasciato libero da Invictus sempre a causa della limitazione dei posti senior

disponibili, o perchè no su Giardini ('86) che non è stato riconfermato da Us Livorno per la regola degli over ma che non avrebbe poi tutta questa voglia di appendere le scarpe al chiodo. Altrimenti bisognerà andare fuori di Livorno, con tutte le difficoltà conseguenti. —

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro