Quotidiani locali

Ardenza, che peccato Il gol di Fiaschi costa la retrocessione

Anche l’ultimo treno se ne va e i rossoverdi lo perdono All’80’ partita interrotta per mezz’ora per una grandinata

LIVORNO. Fra l’Ardenza Petrarca e la retrocessione in Terza Categoria ci si mette pure un grandinata, quella che all’80’ costringe l’arbitro a sospendere lo spareggio tra i rossoverdi e la Bellani per circa trenta minuti.

La squadra di mister Castellani, a Pisa, è sotto per 1-0 e alla ripresa delle ostilità non trova la linfa per segnare e prolungare ai tempi supplementare la gara che vale una stagione. Vince la Bellani di misura e si salva, mentre l’Ardenza scivola in Terza dopo due stagioni consecutive in Seconda Categoria girone E.

Il gol partita cade al 35’ del primo tempo e lo segna l’attaccante dei locali Fiaschi. Un vantaggio che mette in discesa la strada per i padroni di casa, i quali ieri avevano due risultati su tre a disposizione per evitare la retrocessione, più il fattore campo, mentre i rossoverdi erano obbligati a vincere. Obiettivo per cui si era lavorato accuratamente in settimana, con un gruppo compatto e qualche variante tattica finalizzata proprio ad arginare la manovra dei pisani. Che però hanno un approccio migliore alla partita e non tardano a farsi pericolosi dalle parti di Tarquini, che torna a disposizione tra i pali dopo aver saltato la precedente partita dei playout contro il Treggiaia.

Recuperati anche Ponsiglione e Spagnoli, che sono tra i titolari. Poco dopo la mezzora, la Bellani sblocca il match: azione sulla corsia sinistra, Conte dribbla due avversari e una volta sul fondo rimette la palla centro per l’accorrente Fiaschi, che di rapina trova il varco giusto per gonfiare la rete. Allo stesso Fiaschi, vengono successivamente annullati due gol per offside; stessa cosa accade a Conte.

L’1-0 regge fino allo scadere della prima frazione, quindi l’Ardenza Petrarca riparte a spron battuto nella ripresa, alla ricerca di un pareggio necessario per tenere i conti aperti. Ma il gol non arriva, nonostante gli sforzi dei livornesi, e al minuto 80 succede un imprevisto nella soleggiata domenica di maggio. Sul campo dei pisani si scatena una forte grandinata e l’arbitro Bouabid deve interrompere la partita. Passano 15-20 minuti, prima che gli addetti ai lavori possano ripristinare

le linee di fondo campo e permettere alle due squadre di ricominciare la disputa.

Restano pochi scampoli di gara, nei quali il risultato non cambia più e allora la Bellani festeggia la salvezza e condanna l’Ardenza al più triste epilogo della stagione.



TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro