Quotidiani locali

La sfida dell’anno al “Magnozzi”: forza Sorgenti

Arriva la Pecciolese, gran duello tra le capolista Picchi in trasferta, in Seconda un turno di fuoco

LIVORNO. Comincia oggi, con fischio d’inizio sempre alle 14.30, il girone di ritorno nei campionati dilettanti di calcio. C’è grande attesa al Magnozzi per lo scontro diretto al vertice, ma tutte le livornesi hanno fame di punti. Ecco il programma della giornata.

PRO LIVORNO SORGENTI. Gara dell’anno al Magnozzi. Si apre il girone di ritorno in Promozione girone C e sul manto verde delle Sorgenti si gioca la supersfida tra le prime due della classe. Pls e Pecciolese si affrontano dopo aver chiuso entrambe l’andata a 33 punti, ma i pisani prevalgono negli scontri diretti, avendo vinto 1-0 all’andata. La squadra di mister Niccolai ha invece una miglior differenza reti, ma è la Pecciolese a presentarsi al Magnozzi da campione d’inverno, alla guida del tecnico livornese Fabio Natali.

Ci sono in palio tre punti che possono dare la svolta per la corsa al titolo: se la Pls vince mette la freccia e vendica il ko subito alla prima di campionato. È anche vero che poi ci saranno altre quattordici giornate in cui tutto può succedere, ma questo è un passaggio molto importante della stagione. I biancoverdi non ci arrivano al completo e devono trovare una verve diversa rispetto a domenica scorsa, perché la Pecciolese, che ha la miglior difesa del torneo, giocherà per vincere, come ha già fatto quattro volte lontano da casa.

ARMANDO PICCHI. Seconda trasferta consecutiva per i biancoamaranto, che dopo aver espugnato Monterotondo, partono alla volta di San Quirico d’Orcia, per tentare il bis contro la neo promossa San Quirico, che all’andata ne prese quattro a Banditella. Erano i tempi in cui il Picchi sognava in grande, mentre adesso la realtà è diversa e sono i senesi a precedere in classifica la squadra di mister Sena, relegata all’undicesimo posto con 17 punti, -4 rispetto al San Quirico, comodamente seduto a centro classifica. Il Picchi visto in Maremma può colpire anche stavolta e continuare a scalare posizioni per mettersi al riparo dalle zone pericolose.

PORTUALE GUASTICCE. Si gira la boa e si va a far visita al Treggiaia, squadra che lotta per la salvezza in Seconda Categoria girone E, dove invece il Portuale vola nei quartieri alti e, dopo aver cominciato il 2018 con la vittoria nel derby, cerca continuità per rimettersi sulla scia delle tre big del torneo: La Torre, Pomarance e Saline. Da questa trasferta, nella frazione di Treggiaia a Pontedera, mister Casapieri si aspetta dunque il massimo della posta.

ANTIGNANO. I bianconeri ci riprovano con il Latignano, nell’intento di riscattare l’esordio amaro nel nuovo anno (2-3 in casa dalla Bellani domenica scorsa). L’Antignano stavolta non può mancare l’obiettivo: servono 3 punti per restare a cavallo della zona playoff.

ARDENZA PETRARCA. Scontro diretto in chiave salvezza. I rossoverdi di mister Castellani bussano alle porte di Pisa, direzione Pappiana. È un passaggio delicato che bisogna giocarsi al meglio, perché uscire indenni da questa trasferta darebbe più forza al cammino dell’Ardenza, oltre a portar i primi punti nel 2018, dopo il ko di Volterra.

LIVORNO 9. Altro cliente fastidioso per i rossoblù, che al Bruschi di via Montelungo ricevono l’Atletico Belvedere Forcoli, formazione che corre per un posto nei playoff. Penultimo a quota 12 punti, il Livorno 9 ha altri mezzi e ambizioni, ma bisogna gettare il cuore oltre l’ostacolo.


CARLI SALVIANO. Il campionato dei biancoamaranto cominciò con un sorprendente 2-2 esterno contro il Pomarance, che stavolta rende visita in via dei Pelaghi e la squadra di Tramonti dovrà provare a ripetersi per interrompere un digiuno che dura da cinque turni.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori