Quotidiani locali

Scossa all’Us Livorno, coach Caverni si dimette

Livorno, l’allenatore dice addio dopo il pesante ko di San Vincenzo: «Il mio ciclo è finito». Squadra affidata al vice Simone Sanna

LIVORNO. Emanuele Caverni non è più l'allenatore dell'Us Livorno. La notizia è stata ufficializzata dalla società nella tarda serata di mercoledì 10 gennaio, ma ore prima era stato il diretto interessato a confermare la voce che girava negli ambienti cestistici cittadini. «È stata – dice Caverni – una decisione molto sofferta e difficile perché rinuncio a una cosa che per me è una grande passione e ha un posto importante nella mia vita. Perfino mia moglie, invece di essere contenta perché da oggi avrò più tempo da dedicare a lei e alle nostre figlie, non è stata d'accordo con la mia decisione”.

Ma allora, perchè?

«La squadra nonostante le ultime sconfitte è tuttora in una discreta posizione di classifica (nel gruppone delle seste, quindi in perfetta zona play-off, ndr).... Perchè quando arrivi a pensare che la tua squadra possa dare di più con stimoli nuovi e diversi di quanto non faccia con te, è giusto, proprio nell'interesse della squadra e della società e non mio, fare un passo indietro».

Niente da rimproverare a nessuno?

«No, rimango un tifoso di questa squadra e di questi colori e auguro ai ragazzi di finire il campionato nel migliore dei modi. Ma evidentemente, dopo tre anni, non riuscivo più a trasmettere quello che avrei voluto. Con questi ragazzi ho condiviso mille emozioni, con ovviamente in testa la vittoria del campionato di due anni fa, ma ogni ciclo ha la sua conclusione. Infine ringrazio una società nella quale sono stato benissimo e dove ho trovato una seconda famiglia. Fino all'ultimo Paolo Vullo ha fatto di tutto per convincermi a ripensarci, ma credo davvero che sia meglio così».

Dire che Caverni, in questa circostanza si comporti da gentleman è dire poco. Nessuna accusa a nessuno, solo ringraziamenti a tutti. Ma è anche evidente che i giocatori, ora, dovranno domandarsi, chi più chi meno, se hanno ancora gli stimoli per giocare a questi livelli che, bene o male, richiedono un impegno costante e un allenamento trisettimanale come minimo. La società in una nota ringrazia coach

Caverni «apprezzato per le qualità tecniche, umane e professionali dimostrate in questi tre anni insieme raggiungendo risultati di rilievo». La squadra adesso è stata affidata al vice Simone Sanna, un passato come giocatore, ma alla prima esperienza da capo allenatore.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon