Quotidiani locali

La notte dei pugni: ring di fuoco con Lenti, Gassani e Sannino

Livorno, appuntamento venerdì 15 dicembre (dalle 20.45) al PalaCosmelli. Otto i pugili nel sottoclou: spicca il match di Sitri

LIV ORNO. Una grande serata di pugilato, organizzata dalla Spes Fortitude. L’appuntamento è per venerdì 15 dicembre, con inizio alle 20,45, al PalaCosmelli. In tabellone ben tre match tra professionisti e come sottoclou otto incontri tra dilettanti. Insomma, per i tifosi di questo sport un appuntamento assolutamente da non perdere. O per dirla con le parole di Lenny Bottai, «un evento per dimostrare che la boxe a Livorno è viva e vegeta e in grado di proporre, grazie a tre professionisti di casa nostra, il pugilato vero, a torso nudo, da sempre nel cuore degli appassionati labronici di questo sport. E inoltre tanti bravi dilettanti».

Tre i professionisti sul ring, Jonathan Sannino e Federico Gassani del “team Mangusta” e Vairo Lenti della Lbe, in tre categorie diverse. Il più giovane, Sannino, classe 1993, per tutti il bimbo di Shangai, nella categoria dei piuma al limite dei 57,2 kg. Il compagno di sala, Gassani, classe 1983, nella categoria dei mediomassimi, al limite dei 79,4 kg. Un pugile, Chico, imbattuto dalla “notte dei tempi” (2012). Il terzo, Lenti alias “VaIron Men”, classe 1992, nella categoria dei pesi leggeri al limite dei 63,5 kg: per tutti il bimbo di Corea, figlio d’arte, di babbo Roberto, suo mentore, maestro, allenatore e super tifoso e ottimo pugile degli anni Settanta.

Tre campioni, o super pugili, così diversi ma anche così uguali, con nelle vene la vera essenza del pugilato. Quel pugilato fatto di improvvise accelerazioni, scariche velocissime di colpi, spostamenti repentini sul tronco e sulle gambe, su e giù tra le sedici corde, eleganza e armonia di movimenti, cercando sempre di dare attualità a quel motto: “prima non prenderle” che piace tanto ai “puristi” di questo sport e non solo.

Ricco e variegato anche il sottoclou con ben otto pugili pronti a regalare spettacolo ed emozioni. Sette di loro della Spes Fortitude e uno, Michael Gasperini, dell’Apl. Tra i boxer del team di Bottai il promettente Alessio Sitri, nipote d’arte del grandissimo Mario. Un pugile, Alessio, «ormai alle soglie del passaggio nella categoria élite», la chiosa di Lenny. Tra i boxer più attesi anche Davide Balestrini, Samuele Bartorelli, Nicola Donto, Michele Cinotti, Michele Enrico e il debuttante Manuel Boldrini nella categoria School boy.

Da Lenny Bottai poi una critica e un auspicio: «Aspettiamo con ansia che qualcosa si muova nella gestione degli impianti sportivi locali. Così

potremmo anche fare di più, per questo sport, per la città. Al momento attuale siamo mutilati dalla struttura. Ogni organizzazione è un parto. Ci vuole una struttura dove poter organizzare e dare continuità. Invece stiamo ancora attendendo l’apertura dei bandi ormai scaduti dal lontano 2013».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro