Quotidiani locali

Romagna va col liscio E il Livorno Rugby fa ancora il pieno

Vittoria e bonus per i biancoverdi che vanno a -4 dalla vetta Quattro mete e i piazzati di Canepa decidono il match

LIVORNO. La sosta non arrugginisce il biancoverde. Un mese di pausa non ha addormentato la fame di successo del Livorno Rugby, che riparte esattamente come si era fermato. Al Montano, la squadra di coach Zaccagna infila vittoria e bonus battendo 27-23 il Romagna, per confermarsi al secondo posto in classifica. I biancoverdi salgono a 26 punti e sono ancora al fianco del Rugby Bologna 1928, prossimo avversario. Sopra di loro, comanda ancora il Pesaro.

Segnano un po’ tutti i reparti nel successo conquistato nella settima giornata in serie B girone 2: dalla mischia (Tangredi e Gragnani) fino ai centri (Cristiglio), passando dalla linea mediana (Contini); e il solito Canepa mette la sua firma nei punti al piede. Il bonus aggiuntivo è ancora più prezioso perché permette di racimolare un punto al Pesaro, distante adesso 4 lunghezze.

I biancoverdi, contro il Romagna, hanno confermato le loro qualità. Livorno Rugby quadrato in tutti i settori, capace con i propri uomini-guida di indirizzare la gara nei binari giusti. È il centro Cristiglio, ben smarcato dai compagni, a sbloccare il punteggio con la prima meta del match (5-0). Il Romagna accorcia con il piazzato di Gallo (8'). Livorno è caparbio anche in mischia: la meta di forza del terza ala Gragnani certifica l'ottima condizione degli avanti (12-3 dopo la trasformazione dell'estremo Canepa).

Romagna è più abile in fase d'attacco che in copertura: alle prime vere occasioni gli ospiti realizzano due mete (25' Caminati, 35' Fiori), che, condite da una trasformazione di Gallo, valgono il sorpasso: 12-15. In chiusura di tempo (38') Canepa indirizza tra i pali il piazzato del salomonico 15-15. Nella ripresa, i biancoverdi, sotto la regia dell'apertura Squarcini – al suo rientro – crescono. Irresistibile l'azione che porta alla meta del valido pilone Tangredi (7'). Canepa trasforma: 22-15.

Il Romagna non demorde: piazzato di Gallo (18') e situazione di nuovo incertissima (22-18). Livorno dimostra tutta la propria scaltrezza nella meta messa a segno dopo un attacco tirato sulla destra, a ridosso della linea di touche, dal mediano Contini: 27-18 al 25'.

C'è ancora da soffrire: sugli sviluppi di una rimessa in zona d'attacco, il Romagna, ancora con Caminati, sigla la meta e torna sotto la distanze del break. Livorno rimane lucido negli ultimi minuti e porta in fondo la vittoria.

I RISULTATI. Modena-Parma'31 32-40 (1-5); Florentia-Bologna 18-34 (0-5); Civitavecchia-Arezzo 39-20 (5-0); Pesaro-Firenze'31 23-15 (4-0); Livorno-Romagna
27-23 (5-1); Amatori Parma-Rieti 37-15 (5-0).

LA CLASSIFICA (4 giornate al termine del girone d'andata): Pesaro 30 p.; Livorno e Bologna 26; Parma'31 24; Amatori Parma 21; Firenze'31 20; Rieti 16; Romagna 12; Florentia e Modena 10; Civitavecchia 7; Arezzo 6.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista