Quotidiani locali

L’Etruria stacca tutti Iavazzo! Livorno 9 ok

La capolista piega l’Antignano nel finale, 4-0 rossoblù all’Orlando

LIVORNO. Doveva essere una formalità, invece si è trasformato in uno degli ostacoli più difficili da superare. Gli Allievi A 2001 dell’Atletico Etruria, squadra formata interamente da ragazzi livornesi, hanno sofferto più del previsto sul green dell’Antignano, passando in extremis e ritrovandosi in vetta da soli. Tutto grazie anche allo stop dello Sporting Cecina a Piombino, un 3-2 che mina le certezze rossoblù e rilancia i nerazzurri in chiave titolo.

Adesso l’Etruria ha tre punti di vantaggio proprio sul Cecina, mentre a -4 dalla vetta c’è un gruppetto formato da Academy Audace Portoferraio (ko per 3-1 a Fornacette), Calci (5-0 sul campo dell’Atletico Livorno, che non vince da un mese) e Piombino, con quest’ultime due che devono recuperare lo scontro diretto rinviato dieci giorni fa per il maltempo. Insomma, per lo “scudetto” ci sarà bagarre fino alla fine.

ETRURIA IN VOLO. La squadra della coppia Enrico Filippi-Riccardo Nuti ha sottovalutato l’impegno con l’Antignano, alla luce anche del facile 6-0 sul Livorno 9 della settimana precedente, e ha creato poche, pochissime occasioni per sbloccarla. Fino a 6 minuti dal triplice fischio, quando il nuovo entrato Nicola Norfini - che ha cambiato il match con la sua verve - si è conquistato un calcio di rigore: Claudio Ciardelli è stato ipnotizzato dal portiere bianconero, ma sulla respinta è arrivato il difensore Samuele Mazzoli a scacciare via tutti i problemi dell’Etruria. E così l’1-0 di domenica mattina è una delle vittorie più pesanti di questo inizio di stagione.

«È stata la partita più difficile da settembre a oggi - conferma il team manager Lorenzo Galletti - e siamo riusciti a segnare quando ormai pensavamo di non farcela più. Fin qui siamo stati straordinari e vogliamo continuare su questa strada, ma bisogna evitare cali di concentrazione del genere. La classifica? Bella, bellissima, ma la strada è ancora lunga e la vera favorita è lo Sporting Cecina, che due anni fa vinse il campionato regionale Giovanissimi e la scorsa stagione era tra gli Allievi B di merito. Insomma, stiamo parlando di una grande squadra, completa in ogni reparto. Per noi vincere sarebbe un sogno, ma la nostra filosofia è quella di anteporre sempre il gruppo e il divertimento ai risultati, quindi andiamo avanti senza pensare troppo alla classifica».

DERBY AL LIVORNO 9. Tra i protagonisti dell’ultima giornata, ricca di gol ed emozioni su tutti i campi, c’è stato anche l’attaccante Sebastiano Iavazzo, autore di una doppietta nel 4-0 del suo Livorno 9 all’Orlando. Una partita a senso unico, arrotondata dal sigillo di Hakim Boukhari e da una sfortunata autorete degli azzurri. E ora i rossoblù si affacciano nei quartieri alti della classifica, agganciando il Vada (deludente 1-1 col Palazzi Monteverdi) a quota 13 e iniziando a pressare il gruppetto delle inseguitrici dell’Atletico Etruria.

Doppietta e 4-0 per la sua squadra anche per Matteo Iacopini, gioiello del Carli Salviano che ha travolto il fanalino di coda Rosignano Sei Rose, sempre più in difficoltà in questa prima parte di campionato: a completare il poker sono stati Francesco Ciampa e Francesco Nigiotti, entrambi classe 2002 e in forte crescita. Per il Carli è la terza vittoria stagionale, grazie alla quale è riuscito a staccarsi dalla zona rossa.

CLASSIFICA MARCATORI: 8 reti: Omar Francalacci (Vada). 6 reti: Davide Fusai (Academy Audace Portoferraio), Ludovico Mangone (Calci), Alessandro Tosi (Sporting Cecina), Alberto Toti (Calci). 4 reti: Riccardo Orfei (Atletico Etruria). 3 reti: Matteo Basile (Orlando), Diego Cannova (Carli Salviano), Claudio Ciardelli (Atletico Etruria), Matteo Iacopini (Carli Salviano), Sebastiano Iavazzo (Livorno 9), Niko Taddei (Atletico Livorno). 2 reti:
Alberto Barbini (Atletico Etruria), Filippo Bardi (Orlando), Elia Buscarino (Livorno 9), Dario Di Nasso (Atletico Livorno), Jacopo Galletti (Atletico Etruria), Alessandro Giannoni (Livorno 9), Niccolò Gufoni (Antignano), Nicola Norfini (Atletico Etruria), Nico Sardelli (Carli Salviano).

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista