Quotidiani locali

Pro Livorno, fieno in Cascina E il Picchi scende ad Albinia

In Seconda Categoria riflettori puntati sul derby Livorno 9-Portuale Guasticce L’Antignano se vince può allungare, scontri-salvezza per Carli e Ardenza 

LIVORNO. Solo impegni delicati nel nono turno dei campionati dilettanti di calcio, che mette alla prova il carattere delle sette sorelle livornesi, divise tra Promozione e Seconda Categoria. Tutte in campo oggi pomeriggio alle 15.30, con questo programma.

PRO LIVORNO SORGENTI. Finora, in casa, la squadra di mister Niccolai non ha fallito un colpo: quattro uscite, altrettante vittorie. Mantenere questo trend nei due impegni interni del mese di novembre non sarà semplice, per il tenore degli avversari.

A partire dal Cascina, che oggi sarà al Magnozzi per uno scontro diretto nei quartieri alti. Sette punti dividono attualmente in graduatoria le due compagini, e sono tutti a favore della Pls, che comanda in solitaria con 19 punti. I nerazzurri, per ora, hanno perso una sola volta in trasferta, dove in quattro gare hanno raccolto 5 punti, fermando anche il Forcoli Valdera sul suo terreno. Dato in più che deve mettere in guardia Sannino & Co., che peraltro ritroveranno da avversario l’ex compagno Tommaso Cosi. Rossi, per i biancoverdi, dovrebbe essere della partita, così come Angiolini, e queste sono note liete per mister Niccolai, che punta al massimo della posta,

ARMANDO PICCHI. Già due squadre della provincia labronica, Cecina e Pls, si sono imposte allo stadio Combi di Albinia in questo campionato. Adesso tocca ai biancoamaranto seguire la scia per regalarsi il sospirato ritorno al successo.

Non è una trasferta agile, di fronte c’è la squadra che a inizio stagione era data per favorita, e invece sta incontrando non poche difficoltà. Anche il Picchi ha le sue grane, compreso un credito con la sorte che spera di riscuotere proprio in questa nona giornata in Promozione girone C. Non ci sarà l’esterno difensivo Taddei, che sconta un turno di squalifica.

LIVORNO 9–PORTUALE. Secondo derby consecutivo in Seconda girone E per la squadra di mister Casapieri, che dopo aver asfaltato in casa l’Ardenza, stavolta fa visita al Livorno 9. Appuntamento al Bruschi per un match che dà per favoriti gli ospiti, lanciati nei quartieri alti di una classifica che vede invece i padroni di casa impelagati nella zona playout. I rossoblù allenati da Alessandro Sottile accusano ben dieci lunghezze di ritardo rispetto ai “cugini”, ma dopo tre ko consecutivi hanno fame di punti e bisogno di tornare a muovere la classifica. Non sarà semplice, il precedente di Coppa in questa stagione ha già premiato un Portuale che non farà sconti in via Montelungo.

ANTIGNANO. Dopo il ko improvviso di Treggiaia, i bianconeri hanno davanti un turno potenzialmente favorevole.

Al Busoni arriva il Pappiana, formazione di seconda fascia e, contemporaneamente, si giocano due scontri diretti nei quarti alti (Volterrana – Vada e Pomarance – Belvedere Forcoli) che potrebbero permettere alla squadra di mister Bettarini di allungare il passo in testa alla classifica di Seconda Categoria girone E.

ARDENZA PETRARCA. Una gara da vincere assolutamente. Il Gimona suona la carica per il ritorno al successo dei rossoverdi, che ricevono la Bellani per uno scontro diretto molto importante in ottica salvezza. Le due squadre sono appaiate a quota 4 nei bassifondi della graduatoria e, in caso di affermazione, l’Ardenza si metterebbe alle spalle i pisani, riprendendo ossigeno e un po’ di serenità.

CARLI
SALVIANO.
È duello per la salvezza anche in via dei Pelaghi, dove i biancoamaranto hanno pronta la trappola per il Treggiaia, diretta concorrente che bisogna fermare a tutti i costi per frenare l’emorragia di punti che affligge il Carli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista