Quotidiani locali

Chiacig non supera le visite mediche alla Libertas: «Mi spiace, mi devo curare»

Livorno, l’ex azzurro lascia la dopo 48 ore per problemi medici, forse potrebbe tornare tra 40 giorni. E Pardini tessera Batini ex Don Bosco 

LIVORNO. Piove sul bagnato in casa Libertas: Roberto Chiacig, infatti, non potrà scendere in campo prima di 30-40 giorni a causa di un problema risolvibile in un mese e mezzo legato alla pressione arteriosa: «Spero di tornare il prima possibile – racconta il diretto interessato – ho sposato con entusiasmo il progetto e se Libertas ha bisogno di me io ci sono. Credo nei ragazzi e nel gruppo, in questi giorni mi sono trovato benissimo ma adesso devo pensare a curarmi per tornare in condizione il prima possibile».

L’ennesimo fulmine a ciel sereno che si è abbattuto sulla Libertas e su un avvio di stagione (in Serie B) assai tribolato, che a quanto pare costringerà coach Pardini a dover affrontare quasi tutto il girone di andata con una squadra da corsa con i soli Congedo e Giorgi sotto canestro, ma soprattutto con le rotazioni limitate a 5/6 elementi (utilizzo dei giovani permettendo).

Ma proviamo un attimo a ricostruire la vicenda Chiacig: nel pomeriggio di mercoledì 18 ottobre l’ex Cus Jonico ha sostenuto le visite mediche di rito, come annunciato ufficialmente dalla Libertas sulla propria pagina Facebook. Poi nessun altra notizia e un silenzio che sembrava presagire alla buona riuscita del check-up sportivo.

Nel frattempo, però, l’ufficialità del tesseramento tarda ad arrivare, lasciando spazio ai dubbi e al tam tam sui social. Perché a Livorno è un attimo che tutti sanno tutto e non a caso, ieri pomeriggio, la Libertas è tornata a farsi viva con una nota sul web: “Nella serata di ieri (venerdì, ndr) è arrivato l'esito di un accertamento medico svolto presso il centro Inlab dal nostro pivot Roberto Chiacig, il quale purtroppo dovrà alternare riposo a terapia per i prossimi 30-40 giorni. Una notizia non felice per la Libertas e per l’ex centro della nazionale”, recita una parte del comunicato.

Morale della storia, Chiacig non potrà

indossare i colori gialloblù contro la Omnia Pavia (ore 18 al palasport Ravizza) e neppure nelle prossime 5/6 settimane. Un bel guaio per la Libertas che ieri ha provato a correre ai ripari tesserando Filippo Batori, guardia/ala classe 1997 di scuola Don Bosco che ha giocato in C Gold.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista