Quotidiani locali

«Un imprenditore punta lo stadio»

L’assessore Morini: «È interessato alla Cittadella e ha parlato del Picchi col Livorno»

LIVORNO. «Un soggetto interessato all’intera area della Cittadella dello sport ha già parlato con il Livorno dello stadio. Alla società amaranto è stato chiesto quale tipo di intervento interessi, per esempio la gestione dei lavori della tribuna, del campo o di qualche altro settore. Queste domande sono già partite ed entro Natale sapremo se il progetto diventerà concreto o no». Giù la maschera, adesso gli imprenditori interessati allo stadio e a tutta la zona sportiva di Livorno ci sarebbero. A svelare questa trattativa è l’assessore allo sport Andrea Morini che ha ammesso l’esistenza di un privato che i sta già muovendo.

«Ci sono soggetti – ha detto – che stanno valutando l’ipotesi di ristrutturazione dello stadio, nell’ambito della Cittadella dello sport. Siamo ancora in una fase di studio, ma sicuramente i primi passi sono stati fatti. L’Armando Picchi è il primo punto di questo progetto di larga portata che comprenderà anche il PalaMacchia, il Martelli, il PalaNadi e le piscine. Il Comune è alla finestra e aspetta che queste persone facciano una proposta. Loro si sono presi del tempo: la scadenza pattuita è per il mese di dicembre. Se si presenteranno con idee concrete e allettanti, partiremo con il bando di gara». Ancora top secret il nome del soggetto (o dei soggetti) interessati alla nostra area sportiva. «Non possiamo bruciarci il nome – ha aggiunto Morini – perché ogni volta che lo abbiamo fatto, poi le trattative sono saltate». Ma qualcuno ci sarebbe. E il fatto che al Livorno Calcio abbiano chiesto dei pareri riguardo ai lavori da fare allo stadio, ne è la prova.

«Dei piccoli lavori di manutenzione – ha chiuso l’assessore – dovranno comunque essere fatti a breve termine. Devono sempre essere sbloccati, ma a regola a inizio anno partiranno le opere di muratura
della curva Sud e della gradinata Morosini. Questa è una società ambiziosa e vogliamo essere pronti a un’eventuale serie B. Lì non dovrebbero esserci problemi di capienza, che è di circa 6500 posti. Ma dobbiamo lavorare al meglio perché i criteri sono rigidissimi».

(n.c.)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista