Quotidiani locali

Luci e Livorno restano a fianco

Incontro tra Facci e Pasqualin, c’è la possibilità di prolungare ma servirà ancora un po’ di tempo

LIVORNO. Possiamo definirla una “fumata grigia”? Probabilmente sì, l’importante è non prendere quel colore grigio con troppo pessimismo.

Ieri, come annunciato, era il giorno del primo faccia a faccia tra Andrea Luci e il Livorno Calcio per parlare di prolungamento. Tema abbastanza delicato dopo un’estate che ha vissuto anche giornate molto calde, col capitano che a un certo punto sembrava molto vicino alla Triestina. L’incontro è stato tra il ds amaranto Mauro Facci il procuratore Claudio Pasqualin, l’argomento è stato naturalmente la possibilità di prolungare anche per la prossima stagione visto che il capitano è in scadenza.

Il Livorno per il momento non si sarebbe mosso dall’offerta fatta quest’estate, che prevedeva una decurtazione del contratto attuale per poi spalmare su due anni. Ma questo probabilmente fa parte della logica di una trattativa. Non c’è stato comunque un tentativo di rilancio da parte del procuratore, che per il momento si è limitato ad ascoltare e riferire la proposta al suo assistito.

I dati di fatto sono due. 1) Andrea Luci vuole restare a Livorno perché qui c’è la sua casa, qui c’è la sua famiglia, qui c’è la maglia alla quale è più attaccato. 2) il Livorno poteva tranquillamente declinare la richiesta di incontro fatta da Pasqualin, se ha deciso di mettersi a un tavolo e fare un’offerta (seppur al momento bassina) vuol dire che mette in conto l’idea di avere Andrea Luci in organico anche nella prossima stagione.

Per intenderci: se Luci non rientrava assolutamente nei piani di questa dirigenza, bastava un classico «adesso non parliamo di contratti, sentiamoci più avanti».

Diciamo allora che questo incontro è stato interlocutorio. E che giocoforza le parti dovranno aggiornarsi, risentirsi
più avanti. Nel frattempo Andrea Luci può però contare su un formidabile alleato: il campo. Più gioca bene, più sarà logico immaginarlo anche nella prossima stagione con la maglia amaranto numero 8 sulle spalle, e con la fascia di capitano al braccio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics