Quotidiani locali

Livorno Rugby vola alto La serie A non è un sogno

Squadra rinforzata sul mercato e campionato che regala sette promozioni Venerdì all’Hotel Continental la presentazione ufficiale del nuovo gruppo

livorno. Venerdì 22 settembre, alle ore 19, presso l'hotel Continental di Tirrenia, il Livorno Rugby presenterà ufficialmente ad autorità e stampa le proprie ambizioni di alta classifica nel campionato di serie B, girone 2 (girone del centro Italia), al via il primo ottobre.

Nell'occasione, verranno illustrate le iniziative in beneficenza, legate al progetto “AiutiamoLI”, al quale ha aderito il mondo dello sport cittadino e che, per quanto riguarda la palla ovale, si concretizzeranno sabato 7 ottobre, al campo Maneo (con una manifestazione di squadre “Old”) e domenica 8 ottobre al campo 'Montano' (l'incasso della partita di campionato Livorno Rugby-Pesaro verrà devoluto a favore del succitato progetto).

La squadra biancoverde, intanto, agli ordini del tecnico Marco Zaccagna (supportato dal vice Alessandro Saltapari, dall'allenatore della mischia Enrico Squarcini e dall'allenatore dei trequarti Leandro Manteri) sta continuando ad effetturare sedute particolarmente intense.

La volontà è quella di arrivare in buone condizioni al via del torneo, che sarà al solito caratterizzato da frequenti e lunghe pause, osservate in omaggio ai prestigiosi impegni dell'Italrugby. Il primo ottobre, i labronici saranno di scena sul terreno della neo-promossa Firenze'31 cadetta, l'8 match interno con il neo-retrocesso Pesaro, il 15 trasferta sul campo del Florentia e poi nelle ultime due domeniche di ottobre gare interne con Modena ed Amatori Parma. Il 5 novembre trasferta sul terreno dell'Arieti Rieti. Successivamente stop di quattro settimane. Alla sesta giornata, il 3 dicembre, match casalingo con il Romagna.

Al termine delle 22 giornate, la prima salirà direttamente in A. Dopo gli spareggi del 20 e 27 maggio, tre delle squadre seconde nei quattro gironi verranno a loro volta promosse. Insomma, delle 48 formazioni impegnate nei quattro gironi di B, ben sette passeranno nella categoria superiore. Delle 48, solo una – la perdente di un doppio spareggio tra le ultime – scenderà in C. I

l Livorno Rugby, anche grazie ai rientri nell'organico di Niccolò Bottari, Willem Reitsma, Riccardo Squarcini ed Antonio Tangredi (e la conferma del nucleo dello scorso anno, con la sola eccezione di Jordan Armani passato all'Alghero, in A) può puntare
in alto. Sarà importante partire con il piede giusto: le prime sei gare, da vivere tutte d'un fiato potranno fornire precise indicazioni. La squadra biancoverde – scesa in B nel 2012 – vuole al più presto tornare nelle categorie che più le competono per blasone e tradizione.



TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics