Quotidiani locali

Vai alla pagina su Livorno Calcio
Livorno incatenato dalla regola degli Over 23: c’è l’obbligo di cedere

As Livorno Calcio

Livorno incatenato dalla regola degli Over 23: c’è l’obbligo di cedere

Calcio, si possono tesserare solo 14 giocatori oltre i 23 anni più due “bandiere”: nella lista amaranto ce ne sono già 15

LIVORNO. Cedere bene per comprare meglio. E non è solo una questione di ingaggi, ma di norme federali. Perché quest’anno si è ridotta ulteriormente la possibilità di tesserare giocatori over 23 e dunque bisognerà fare delle scelte oculate e chiare. Il problema, sia chiaro, non è soltanto del Livorno. Ma gli amaranto sono comunque al momento “incatenati” da un numero di over superiori a quanto consentito dal regolamento.

LE REGOLE. Prima cerchiamo di chiarirci le idee. La Lega di serie C pubblicato il regolamento ufficiale per la stagione sportiva 2017/2018. Soltanto 14 potranno essere gli over in lista nati entro il 31 dicembre 1994, mentre potranno essere tesserati senza limitazione gli under nati dal 1° gennaio 1995.
Potranno poi essere inseriti in lista due ulteriori over che abbiano vestito per le ultime quattro stagioni di fila la stessa maglia (nel nostro caso ad esempio Luci) e i provenienti dal settore giovanile e tesserati per almeno quattro anni nelle formazioni del settore giovanile (ad esempio Mazzoni). Diciamo insomma che si può arrivare fino a 16.

GIÁ 15 OVER. Lista dei convocati alla mano, il Livorno ha già in rosa ben 15 giocatori nati entro il 31 dicembre 1994: Mazzoni, Vono, Borghese, Franco, Gonnelli, Grillo, Pedrelli, Giandonato, Luci, Marchi, Moscati, Valiani, Dell’Agnello, Maritato e Vantaggiato. Questo signufica che oggi resterebbe un solo posto disponibile per un over 23. Impossibile da sostenere. Anche perché servono altri 3-4 giocatori di primo livello ed è chiaro che non possono essere dei ragazzini.

LE CESSIONI. Ecco così la necessità di cedere i giocatori che non rientrano nei piani, così da liberare posti per gli “over”. I primi due candidati a lasciare la maglia amaranto sono il portiere Vono e il difensoro Grillo: il primo già nelle prossime ore dovrebbe passare alla Sicula Leonzio, mentre per il secondo si sta trattando con la Pistoiese.
Posizione particolare quella di Moscati. Chiaro che in serie C uno come lui farebbe la differenza, ma lo scorso anno chiese di essere ceduto e bisogna valutare le sue intenzioni per questa stagione. Per quanto riguarda Borghese, vi abbiamo già spiegato tutto: tatticamente non è il difensore ideale per le idee di Sottil (uno che ama i marcatori che escono alti, molto veloci), in ritiro però non è detto che Borghese non faccia ricredere il tecnico.
Rischia di restare chiuso anche in questa stagione Simone Dell’Agnello, anche a causa di una situazione strana: da una parte il ragazzo ha le spalle coperte da un contratto molto buono a livello economico, dall’altra è “schiavo” di questo contratto perché altre società di categoria non possono rilevare il suo stipendio. In partenza pure l’attaccante Di Curzio che però è un 1996 e dunque non crea problemi.

CASO CELLINI. Questo aspetto regolamentare, motiva un po’ meglio il fatto che il Livorno non possa offrire al momento un contratto a Marco Cellini. Tesserarlo sarebbe un rischio non da poco, a meno che Cellini non sia disponibile a correre lui il rischio di restare

fuori dalla rosa. Comunque Cellini, che ha sostenuto le visite mediche con i giocatori sotto contratto, al momento è ancora un po’ indietro e ha bisogno di un lavoro personalizzato per recuperare dalla rottura del crociato. Ecco perché al momento è difficile ipotizzare un suo ingaggio.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri