Quotidiani locali

L’EUROPA CONDANNERA’ L’ATALANTA

di CORRADO ORRICO Da un lato una volata Champions che rischia di chiudersi in anticipo, dall'altro la corsa all'Europa League che prosegue serrata. Mentre, diciamoci la verità, la sfida scudetto non...

di CORRADO ORRICO

Da un lato una volata Champions che rischia di chiudersi in anticipo, dall'altro la corsa all'Europa League che prosegue serrata. Mentre, diciamoci la verità, la sfida scudetto non è mai esistita. Perché la Juventus si dimostra squadra di altra categoria, e lo fa capire proprio nella giornata in cui appare meno in palla. È vero, i ragazzi di Allegri hanno vinto una partita difficile a Genova, facendo un altro passo verso uno scudetto che sembra non essere mai stato in discussione. Ma hanno sofferto troppo, non pungendo in attacco e rinunciando a costruire a centrocampo, limitandosi nel secondo tempo a una partita difensiva. Se questo conferma la capacità della Vecchia Signora di saper giocare da provinciale quando serve, pur di portare a casa il risultato, al contempo fa preoccupare in vista dei quarti di Champions. Guardando al podio, avevamo detto che la lotta per il terzo posto si sarebbe accesa non solo con una crisi di Napoli o Roma, ma anche con un ruolino di marcia perfetto dell'Inter. Il passo falso contro il Toro rischia invece di complicare i piani di Pioli: i punti da recuperare aumentano, le partite sono sempre meno. Probabile quindi che i nerazzurri continuino il loro cammino straordinario fino alla fine del torneo,

pagando però a caro prezzo la scelta sbagliata dell'allenatore iniziale. E l'Europa League? Il rischio è che resti fuori l'Atalanta dei miracoli: una previsione severa, frutto però del valore di Lazio, Inter e Milan, e dell'inesperienza degli orobici.

(a cura di Giorgio Carlini)

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro