Quotidiani locali

Basket, Coppa Toscana al via. E l’airone va al Don Bosco

Da sabato 3 settembre sei squadre livornesi ai nastri di partenza. Pastusena alla corte dei Saibene: ora rossoblu favoriti

LIVORNO. Con la prima giornata di Coppa Toscana, in scena fra stasera e domani, la stagione di basket prende ufficialmente il via. Un torneo un po' particolare, che mescola squadre di ben tre categorie diverse, che all’inizio tutti o quasi prendono come un precampionato con arbitri e maglie ufficiali ma che assume rilievo man mano che ci si avvicina alla fase finale, che quasi sempre finisce per premiare squadre importanti.

Gironi da quattro con partite di sola andata, accedono agli ottavi le prime di ogni girone salvo per quelli nei quali sono impegnate due squadre di Gold, ma questo non riguarda nessuna delle nostre. Ben sei le squadre livornesi al via. Il sorteggio (o chi per esso) ha messo le tre livornesi di Gold in tre gironi diversi, ma le stracittadine non mancheranno ugualmente. Si comincia al PalaCosmelli, sabato 3 settembre alle 18,15 quando, prevedibilmente, farà ancora molto caldo.

La vecchia Unione di coach Caverni attende la visita del CMC Carrara, squadra finalista nella scorsa stagione ai danni della Pielle e poi ottima in campionato quando ottenne la promozione già nella prima fase e lottò per la promozione in B. Quest'anno gli apuani sembrano però un po' ridimensionati come organico (non c'è più Salazar, per esempio, passato a Sarzana) per cui gli amaranto non partono certo battuti, salvo il fatto di aver iniziato la preparazione da pochissimi giorni.

Un quarto d'ora più tardi (18,30) in campo la Libertas a Donoratico. Le due categorie di differenza fanno propendere per un pronostico tutto in gialloblu, ma in questo periodo è bene non dare mai niente per scontato, anche perché il pivot Maritano si è aggiunto al gruppo solo ieri. E non sarà della partita, così come Picchianti per impegni di lavoro.Ma la differenza di organico, anche a guardare solo gli altri, è evidentissima.

Avversaria di serie D anche per il Don Bosco che va a Venturina (stasera, inizio 20,30) a far visita al Valdicornia. Anche qua pronostico a senso unico anche se nel passato campionato Valdicornia sul proprio terreno di Venturina ha sempre concesso pochissimo. Ma oltre alle due categorie di differenza c'è anche il particolare non trascurabile che proprio ieri il Don Bosco ha finalmente ottenuto il sì di Pavel Pastusena (uomo da 12 punti e 9 rimbalzi di media nella scorsa stagione in maglia Libertas) il che qualifica la squadra di Saibene, senza discussioni, come la più forte dell'intero girone di Gold toscana, in prima linea per un pronto ritorno in serie B dopo l'anno di purgatorio.

Chiude la serata Labronica con la prima partita del girone I l'unico nel quale il sorteggio (o chi per esso) ha messo insieme ben tre livornesi. Alle 21 la squadra di Bellavista aspetta in via Pera il Calcinaia e qua la categoria di differenza è una sola, ma il pronostico resta tutto a favore di Gigena e compagni. Onesta squadra di serie D quella pisana, l'anno scorso costantemente a centro classifica, ambiziosa neopromossa in Silver quella giallonera, che anzi un pensierino al passaggio del turno l'ha fatto di sicuro.

Una partita sola domani, ma è di quelle da non perdere. Alla Bastia (ore 21) Meloria aspetta la visita della Pielle. Non usiamo, perché ci sarà da farlo anche troppo in stagione, la parola derby ma è comunque una stracittadina con tutte le influenze

del caso.

Pielle con una settimanetta in più di lavoro nelle gambe, Meloria senza Marini, il che fa propendere un po' per la squadra di Marco Mori. Ma solo un po', quelli della Bastia (con l'ex Bargelli in prima linea) non staranno certo a guardare.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista