Menu

Lo forza di Friscia lascia il segno Alban deve inchinarsi

Under 21: poderosa progressione sul “muro” della Badiola È il primo successo stagionale che porta la firma Maltinti

Ed è arrivata anche per il gruppo sportivo Maltinti Lampadari Banca Cambiano di Empoli e per il suo appassionato presidente Renzo Maltinti la prima vittoria della stagione. L’ha firmata sul traguardo valdarnese posto al termine di un vero e proprio “muro” Lorenzo Friscia, ventenne di Castelfiorentino, che ha firmato la 37ª edizione della Coppa del Grano a La Badiola, località a due passi da San Giovanni Valdarno in provincia di Arezzo.

Era una gara per i giovani dilettanti in quanto riservata agli Under 21 ovvero ai corridori di 19 e 20 anni. Tra l’altro l’unica in Toscana in tutta la stagione 2014, ed ha visto impegnati un’ottantina di concorrenti con diversi formazioni extraregionali. Un confronto, si può aggiungere, insolito tra coloro che hanno ancora poca esperienza del settore.

Lorenzo Friscia, ottimo velocista e finisseur, ha saputo imporsi con una progressione finale poderosa che gli ha permesso di superare un altro atleta in ottima condizione come Alban finito secondo, mentre terzo è giunto Bagioli.

Friscia nelle gare precedenti si era messo in luce in varie occasioni cogliendo piazzamenti nei primi dieci e qui ha trovato la sua giornata di festa in quanto si tratta del primo successo in categoria, salutato con grande soddisfazione dal suo direttore sportivo Alfredo Luddi.

Il team empolese presente alla gara con quattro atleti ha saputo sempre controllare con sicurezza la corsa dimostrando un bella condizione dopo il recente Giro delle Pesche Nettarine a tappe.

Da segnalare anche i piazzamenti di Beghetto e del lituano-toscano Rumsas, mentre al settimo posto si è classificato l’albanese Nika, lo ricordiamo medaglia di bronzo nell’ultimo mondiale Juniores svoltosi nel settembre 2013 a Firenze.

La gara a La Badiola è stata organizzata dagli sportivi locali e dal Team Valdarno Cima Berna su di un tracciato che prevedeva le salite di Montemarciano, Persignano e Piantravigne, che hanno determinato una buona selezione. Ma tutto si è deciso nelle ultime centinaia di metri in sensibile ascesa.

Una decina di corridori hanno imboccato l’erta finale con un lieve margine e si sono contesi la vittoria.

Friscia ha preso la testa ed ha saputo domare gli antagonisti con grande sicurezza respingendo i tentativi di rimonta operati dagli avversari ed esplodendo la sua gioia assieme a quella del presidente Renzo Maltinti e di tutto lo staff del sodalizio di Empoli che si avvicina ai 40 anni di attività. Complimenti a Friscia e al suo presidente.

ORDINE

DI ARRIVO: 1) Lorenzo Friscia (Maltinti Banca Cambiano) km 121 in 2h55’, media 41,768; 2) Matteo Alban (Gragnano); 3) Nicola Bagioli (Gallina Colosio Eurofeed); 4) Daniele Beghetto (Selle Italia); 5) Raimondas Rumsas (GFDD Altopack); 6) Capone; 7) Nika; 8) Stefanelli; 9) Zucconi; 10) Corbetta.

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro