Paulinho allo Spezia una tentazione che bisogna evitare

L’offerta ligure è 1,5 milioni più Evacuo per la comproprietà Tanti motivi per dire no. Anche in nome del feeling coi tifosi

    di Fabrizio Pucci

    LIVORNO. Il martello pneumatico Davide Nicola non si ferma. Ieri doppia razione di allenamento e oggi tutti in campo alle dieci del mattino nonostante la festività. In casa amaranto 'ferie d'agosto' è un concetto sconosciuto e solo il titolo di uno dei primi film di Paolo Virzì. Buone notizie arrivano dall'infermeria che si sta lentamente svuotando. Migliorano infatti le condizioni di Bernardini (colpo al coccige) e Piccolo (distorsione alla caviglia). Entrambi potrebbero essere convocati per la sfida di Coppa Italia in programma sabato sera (inizio ore 20.45) contro il Perugia. Chi si aggiudica il match giocherà a fine novembre con la vincente di Bologna-Varese.

    Squadra viva. Intanto, però, negli occhi dei tifosi è rimasto il Livorno visto domenica pomeriggio contro il Benevento. E i giudizi sono positivi. L'atteggiamento battagliero si sposa bene con le esigenze di chi ha il Dna amaranto. La prestazione è stata più che dignitosa anche se, ovviamente, si può e si deve fare meglio. L'approccio al secondo tempo è stato troppo morbido ed è pure comparsa qualche piccola disattenzione difensiva. Considerazioni che ha fatto pure Davide Nicola che nei prossimi giorni si aspetta almeno un paio di eventi: i progressi da registrare nella partita con il Perugia (con conseguente abbassamento del margine di errore della gestione dei novanta minuti) e l'arrivo di un difensore centrale, argomento quest'ultimo che ci apre le porte del mercato.

    Le trattative. In questi giorni di vacanza i movimenti sono quasi impercettibili. I telefoni squillano per fissare appuntamenti e non per depositare contratti. Il Livorno ha un discorso avviato con la Reggina e che il dt Perotti conta di chiudere positivamente al'inizio della prossima settimana, quando tornerà dalle vacanze. L'affare dovrebbe portare in Calabria 'Soldatino' Schiattarella con l'arrivo in amaranto del difensore Emerson, un marcantonio di 187 cm che Nicola conosce bene perché è stato suo compagno di squadra e poi anche suo allenatore ai tempi del Lumezzane.

    L'assalto a Paulinho. Il tormentone dell'estate, però riguarda la posizione di Paulo Sergio Betatin, il bomber dal codino sul quale il ds Nelso Ricci dello Spezia ha messo gli occhi da parecchie settimane. Secondo radiomercato le parti ormai sono vicinissime e nei prossimi giorni dovrebbe (condizionale obbligatorio) esserci l'incontro decisivo per ratificare il passaggio dell'attaccante brasiliano agli aquilotti.

    Le cifre. Il Livorno chiede 2,5 milioni per la metà del cartellino del giocatore. La società ligure ha aggirato l'ostacolo offrendo 1,5 milioni più la metà della punta Felice Evacuo. A dirla tutta Ricci vorrebbe anche Dionisi, ma se va via Paulinho, Chico resta di sicuro. La situazione è pericolosamente in divenire. La tentazione di cedere c'è, ma sarebbe opportuno resistere.

    Perché no. L'assalto spezzino va respinto per mille e più motivi. Primo: il presidente ha sempre sostenuto di non voler cedere il bomber in serie B. Secondo: la proposta di Ricci e del presidente Volpi non è allettante perché Paulinho vale più di un milione e mezzo e la contropartita tecnica non è all'altezza. Evacuo, infatti è un buon attaccante, ma ha quattro anni più di “Paolo” e in B ha giocato solo una stagione. Terzo: tra i tanti possibili acquirenti lo Spezia è quello più inviso alla tifoseria. Quarto: si sta lentamente e faticosamente ricostruendo il feeling tra tifosi e squadra e un'operazione del genere sarebbe una doccia fredda per tutto l'ambiente. Per una volta speriamo che radiomercato abbia captato le onde sbagliate.

    La curiosità. Ricordate Nelson Rivas, il possente difensore colombiano in forza al Livorno nel 2009/10? Adesso gioca in Canada e fa coppia in difesa con Alessandro Nesta nei Montreal Impact. E forse, proprio per tener fede al nome della sua squadra l'ex amaranto ha pensato bene di rifilare una testata in piena faccia al giocatore del Philadelphia Antoine Hoppenot durante una partita di Soccer Major League. Per Rivas rosso diretto e tre giornate di squalifica.

    Posticipo. Livorno-Padova, valido per la seconda giornata di serie B, si giocherà lunedì 3 settembre alle ore 20,45.

    15 agosto 2012

    Altri contenuti di Sport

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ