Quotidiani locali

Boxe: Lenti nel ritiro con gli azzurri «È stata un’esperienza stupenda»

LIVORNO. Sommerso di complimenti dai tecnici della Nazionale e dai compagni d'avventura. Vairo Lenti, 20 anni il prossimo 8 settembre è uno dei talenti emergenti dell'Apl, del pugilato labronico. Per...

LIVORNO. Sommerso di complimenti dai tecnici della Nazionale e dai compagni d'avventura. Vairo Lenti, 20 anni il prossimo 8 settembre è uno dei talenti emergenti dell'Apl, del pugilato labronico. Per dieci giorni, dall'11 al 21 luglio, si è allenato ed ha incrociato i guantoni, con gli azzurri, nel “sacro” ritiro preolimpico di Assisi. «È stata una stupenda esperienza. Insieme con me c'erano i sette azzurri che saliranno sul ring a Londra: Clemente Russo, Roberto Cammarelle, Domenico Valentino, Vincenzo Mangiacapre, Vittorio Parriello, Vincenzo Picardi e Manuel Cappai. Inoltre un irlandese e un boxer dell'Azerbaijan. Anche loro pronti a varcare la Manica. Ed altri tre o quattro pugili, in odore di nazionale, come il sottoscritto». Rimpianti per essere rimasto fuori dalla rappresentativa olimpica? «Assolutamente no. Essere entrato nell'orbita della Nazionale è già una grande soddisfazione. A Londra nella mia categoria, i superleggeri, va giustamente Vincenzo Mangiacapre. Rispetto a me ha tre anni di più e tanta esperienza alle spalle». (m.o.)

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.