Menu

Il momento di andare in meta

Tre partite interne consecutive per il Rugby Livorno si parte domani (ore 15.30) contro i Lyons Piacenza

 LIVORNO. Comincia una striscia di tre gare interne consecutive per il Livorno Rugby, che allora ha una grande opportunità per mettere fieno prezioso in cascina, nonché riscattarsi dal netto passo falso compiuto domenica scorsa a Brescia. Domani, ore 15.30 al Montano, l'arbitro Masini di Roma dirigerà la sfida tra i biancoverdi e il Banca Farnese Lyons Piacenza, valida per la seconda giornata di A1.  A seguire, sabato 15 ottobre in anticipo, match con l'Accademia Federale di Tirrenia: la squadra di coach Diego Saccà sarà designata in trasferta, ma gli azzurri giocano al Montano le loro gare interne, perciò non cambia il fattore campo. Infine, domenica 23, il Livorno riceverà il Grande Milano. Tre gare importanti e delicate, da giocarsi con avversari che l'anno scorso non erano impegnati in A1. Lyons Piacenza e Grande Milano, dopo il buon torneo scorso in A2, sono state promosse a tavolino, mentre l'Accademia di Tirrenia è stata iscritta d'ufficio dalla Fir, per consentire a giovani di interesse nazionale di acquisire utili esperienze in un campionato piuttosto duro.  Livorno, domani contro i Lyons, non conterà sul pronostico favorevole. La formazione piacentina si avvale di un pacchetto solido (pilone destro è l'esperto e possente avanti fiorentino ex azzurro Tino Paoletti, nella lontana stagione 96/97 in forza al Livorno Rugby) e un mediano di apertura molto valido in fase d'attacco. L'esordio dei Lyons (largo successo, 35-11, con l'Udine) è stato più che convincente. Livorno, composto in larga parte da giovani alle prime armi nella ruvida realtà della serie A1, dovrà moltiplicare gli sforzi per cogliere un risultato favorevole. Sarà indispensabile l'apporto del pubblico.  Tolto l'acciaccato trequarti Tarantino, il roster biancoverde è pressoché al completo, dato che anche il tre quarti Neri (uscito per infortunio a Brescia) è a disposizione. In più, rispetto alla rosa a disposizione in terra lombarda, Diego Saccà potrà contare sugli innesti degli avanti Giacomo Favati, Federico
Musto e Giacomo Montagnani. «I Lyons Piacenza - dice coach Saccà - sono una squadra di valore in un campionato che per noi è più difficile del precedente, dato che le nostre concorrenti sono ben attrezzate. Noi abbiamo molti giovani, che necessitano di tempo, e per questo vanno sostenuti da tutti».

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro