Marittimi, informativa sui fondi bilaterali di solidarietà

Lo scorso Febbraio l'INPS, con la circolare n° 28 del 2016, ha dato disposizioni alle Società di Navigazione di effettuare i versamenti dei contributi dovuti al Gennaio 2016 per i Fondi di Integrazione Salariale, previsti dall'articolo 3 della Legge 92/2012 come modificato dalla Legge 148/2015.
I suddetti FONDI hanno lo scopo di assicurare adeguate forme di sostegno al reddito in quei settori che non erano in passato coperti da ammortizzatori sociali, quali la Cassa Integrazione, e assicurano una integrazione salariale in costanza di rapporto di Lavoro.
Per tale fine, e sempre in attuazione di disposizioni di Legge, per il settore marittimo nel Marzo del 2014 venne istituito il Fondo SOLIMARE.
In mancanza dell'istituzione di un fondo di solidarietà specifico per il settore, la normativa prevede che i versamenti siano effettuati al Fondo Integrazione Salariale F.I.S. predisposto dall' INPS stesso.
Entrambi i suddetti Fondi di Integrazione Salariale prevedono a carico delle Imprese e dei Lavoratori un aumento dei contributi da pagare, in aggiunta a quelli già esistenti.
Nel caso del fondo Solimare, la contribuzione aggiuntiva è del 3 per mille sull'imponibile previdenziale di ogni singolo lavoratore impiegato in azienda. La percentuale a carico del lavoratore è l'uno per mille e il restante 2 per mille a carico azienda.
Nel caso di un marittimo, per ogni mese di imbarco avrà una trattenuta, grosso modo, variabile dai 3 ai 7 euro a seconda del guadagno. Le aziende dovranno versarne il doppio.
La non istituzione del Fondo Solimare avrebbe comportato un versamento maggiore, quasi doppio, al Fondo Integrazione Salariale dell'INPS.
Purtroppo le lungaggini burocratiche e le continue modifiche apportate agli ammortizzatori sociali hanno impedito, sino allo scorso Febbraio, il versamento dei contributi che la Legge allora prevedeva in pagamento dal Marzo 2014.
Vi erano state in passato numerose richieste all'INPS e ai vari Ministeri per conoscere le modalità di pagamento di questo contributo aggiuntivo e, sopratutto, da quando dover effettuare le trattenute. Richieste che non hanno mai avuto risposta.
La circolare INPS dello scorso Febbraio ha chiarito che: i contributi vanno versati mensilmente e gli arretrati partono dal Marzo 2014 per tutti i dipendenti impiegati nelle aziende interessate (compresi i pensionati e licenziati). Le OO.SS. e le stesse aziende hanno espresso la loro contrarietà, ma le disposizioni dell'INPS, forte del consenso politico, sono state inamovibili.
Pertanto tutti i lavoratori e le aziende dovranno versare gli arretrati a partire dal Marzo 2014 al Gennaio/Febbraio 2016.
L'integrazione Salariale del Fondo SOLIMARE è prevista per tutti i dipendenti delle Società di Navigazione (Marittimi CRL - TP e Amministrativi/Operai) in costanza del rapporto di lavoro nei casi di: eventi transitori e non imputabili all'impresa armatoriale o ai lavoratori, ovvero determinati da situazioni temporanee di mercato; ristrutturazioni, riorganizzazioni o conversioni aziendali; crisi aziendali; fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa, e amministrazione straordinaria.
Vista la continua evoluzione degli ammortizzatori sociali e quindi dei Fondi di Integrazione Salariali, quali quello Solimare, le coperture previste dal Fondo potranno essere adoperate, se previste dalle norme, anche per fini diversi a quelli sopra riportati.

Il contenuto e’ stato pubblicato da CGIL Livorno in data 22 aprile 2016. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti. Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 22 aprile 2016 14:15:09 UTC.

Il documento originale e’ disponibile all’indirizzo: http://www.livornocgil.it/generale/marittimi-informativa-sui-fondi-bilaterali-di-solidarieta

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro