Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Marida Bessi trionfa a Capraia, battuto Vasuino: ecco tutti gli eletti

Marida Bessi trionfa a Capraia, battuto Vasuino: ecco tutti gli eletti

Livorno, l’ex assessora la spunta sull’ex vicesindaco (col 72%). In consiglio il figlio di Guarente, ex calciatore in serie A e Liga 

CAPRAIA ISOLA. L’ha spuntata l’ex assessora Marida Bessi e, trionfando, diventa il nuovo sindaco dell’isola di Capraia. Era contrapposta all’ex vicesindaco Arturo Vasuino nel duello fra gli ex delfini di Gaetano Guarente, sindaco per 4 mandati alla testa del municipio isolano, la cui morte improvvisa a novembre ha portato a queste nuove elezioni. Un successo netto, anzi nettissimo: in 212 hanno fatto la croce sulla lista di Bessi (71,9%), 83 su quella di Vasuino (28,1%), 3 le schede bianche e nulle.

Bessi è ovviamente raggiante: «È un gran bel risultato: con questa lista abbiamo cercato di dare rappresentanza alla comunità di Capraia mettendone insieme le varie anime. Abbiamo tanta voglia di fare e il successo dei candidati giovani è un segnale per il futuro». Vasuino si limita a dire che «mi dispiace di non esser riuscito a far capire alla nostra gente quel che di buono volevamo fare, ma gli elettori hanno deciso e dunque porteremo avanti le nostre idee dall’opposizione».

leggi anche:



Un fair play inconsueto nella politica: l’isola è di esempio a chi sta in continente, al di là del mare. È un caso a sé anche come orientamento politico: pur trattandosi di due liste schiettamente civiche, alle spalle di Bessi c’è una storia un po’ più vicina all’area del centrosinistra. Inutile dire che, sebbene con tutti i distinguo che vanno fatti, una vittoria di questa portata è un caso quasi unico. Le preferenze? Eccole. Per la lista “Insieme per Capraia”: eletti in consiglio Marco Romano con 31 preferenze, Fabio Mazzei con 26, Francesco Cerri con 24, Tiberio Guarente 23, Antonella Vito 21, Bruno Nugnes 21, Massimiliano Della Rosa 20 (restano fuori: Paolo Guarente con 15 voti individuali, Giusy Iadicicco con 9 e Maria Grazia Lodde con 2). Come si vede entra in consiglio anche uno dei figli di Gaetano Guarente, Tiberio, 33 anni, che è stato calciatore in serie A (fra Bologna, Verona e Atalanta) e nella Liga spagnola (Siviglia), oltre a nove presenze in maglia azzurra nelle giovanili della Nazionale.

Per la lista di Vasuino passano, oltre al candidato sindaco, Elena Giachini con 14 voti personali e Alessandro Garau con 12 (non passano invece Sergio Tascini con 10 schede, Valerio Scotti con 8, Adriana Dobra 5, Gabriele Pasta 5, Elisa Casagrande Montesi 4 e Pasquale D’Elia 3). In controtendenza, la partecipazione al volo supererà a fine giornata la soglia del 72%, otto punti in più rispetto alle politiche di tre mesi fa (e sette e mezzo in più a paragone del voto per il Parlamento nel 2013): anche se lontana dagli standard dello scorso decennio (ben al di sopra della soglia dell’80%). Del resto, l’affluenza dell’elettorato capraiese è tradizionalmente rilevante: lo è stata perfino nel 2016 quando all’unica lista in lizza, Guarente al timone, sarebbe bastato superare il quorum del 50% e si arrivò al 63%.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro