Quotidiani locali

Si è spento Beppe Di Dato, una vita nel volontariato

Livorno, aveva 81 anni: era stato un punto di riferimento dell’associazione Diritti del Malato

LIVORNO. Beppe Di Dato se ne è andato a 81 anni in punta di piedi, con la discrezione che gli era propria: lui, napoletano di origine ma ormai così tanto legato a Livorno, “così speciale e sensibile verso gli altri ma allo stesso tempo profondo e mai superficiale”, come lo descrivono gli amici.

Da giovane aveva giocato a rugby, aveva poi lavorato per tanti anni come informatore farmaceutico e proprio nell’ambito della sanità aveva maturato il desiderio di fare del volontariato per chi era stato meno fortunato di lui e così era entrato nell’associazione Diritti del Malato di cui per tanto tempo era stato un punto di riferimento.

“La disponibilità verso gli altri, il sapersi muovere con rispetto e discrezione erano forse

la sua caratteristica principale per cui mancherà molto ai tanti amici che lo amavano e che “strologavano” con lui davanti al mare ora agitato, ora calmo, ora aggrottato, ora limpido come in fondo era lui”, dice Simonetta Del Cittadino, facendosi portavoce dei molti amici di Beppe.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro