Quotidiani locali

La lista civica del pediatra apre la sfida a Collesalvetti

Enrico Frontini presidente della neoassociazione che si prepara per le elezioni del 2019. «Vogliamo aprire uno spazio di discussione». Ecco tutti i nomi e gli obiettivi

COLLESALVETTI. A un anno dalle elezioni che decideranno il nuovo sindaco, ecco che a Collesalvetti nasce un’associazione politico culturale che è già pronta a presentare una lista civica. E che di fatto apre la corsa al municipio e lancia la sfida elettorale dopo quasi dieci anni di amministrazione Pd guidata da Lorenzo Bacci. Si chiama “Cittadini in comune per Collesalvetti”, si è presentata nella sala delle colonne di Vicarello in mezzo a tante famiglie e baby spettatori. E promette già di non passare inosservata. Intanto perché accanto a un gruppo di giovani cresciuti tra una frazione e l’altra che hanno deciso di metterci la faccia, c’è un nome che da queste parti è una colonna: Enrico Frontini, 35 anni da pediatra e almeno due generazioni di colligiani passate sotto le sue mani prima di andare in pensione un anno fa, è stato scelto come presidente.

È molto conosciuto sul territorio. Non solo per la sua attività da pediatra, o per quella parentesi che nel 2003 lo ha portato anche all’Isola, come medico dei Famosi. Ma per una vita spesa al servizio dei più deboli, soprattutto in Africa, al fianco di associazioni umanitarie. «Non sono una guida né il candidato», sorride subito. Medico con il pallino per l’ambiente, che è stato anche tra le file dei Verdi, ha deciso di essere della squadra perché ci sono «giovani entusiasti e preparati, anche dal punto di vista culturale» che insieme si propongono di «aprire uno spazio di discussione in cui tutti intervengano». E perché prima di tutto «condivido pienamente» i cinque punti cardine del progetto.



Li elenca Alessandra Bonelli: «partecipazione», «etica», «sostenibilità ambientale, economica e sociale», «efficacia ed efficienza», «trasparenza». 34 anni, mamma di due bimbi, viene da scienze del turismo e dalla ricerca. «Questa – rompe il ghiaccio – è un’associazione politico culturale che nasce da cittadini liberi, che hanno unito le loro competenze per costruire in futuro una lista civica. Sappiamo che la strada non sarà dritta, ma ci proviamo». Come racconta il simbolo: una strada che attraversa un prato verde e il cielo sullo sfondo.

«Ma l’impegno non si esaurirà con lista civica e elezioni, ci proponiamo di restare anche dopo», promette Margherita Pampana, 25 anni, fotografa, che si presenta come «attivista per i diritti civili e ambientali»: «Non ho competenze o esperienze politiche, questa è un’associazione aperta a chiunque voglia portare un contributo». Una «pagina bianca» della politica, come la chiama Diego Dal Canto, classe 1984, tre figli, che lavora in una grande azienda a Pisa. Che precisa però anche che «di idee ne abbiamo tante, così come di pagine scritte» per il futuro programma elettorale. E anche che sono tutti ben accetti, «ma non i troll incendiari, speriamo che nei nostri social si guardi al futuro».

A gestire i social c’è Francesco Domenici, 29 anni, assistente di volo per Ryanair. La mette così: «Sono sempre stato appassionato di politica, siamo persone vere, abbiamo un lavoro, non abbiamo bisogno di far carriera dietro a un simbolo». L’indirizzo di posta è collesalvetti@cittadinincomune.info. C’è la pagina Facebook e a breve sarà attivato il sito Internet. Il direttivo è formato da: Frontini (presidente), Pampana (vice), Domenici (tesoriere), Bonelli (segretaria), Dal Canto (consigliere).

Tra i soci fondatori new entry e anche volti conosciuti nel mondo della politica. Come Carlo Santucci, che è stato consigliere comunale negli anni dei Ds e primo segretario colligiano del Pd (non ha più la tessera da cinque anni). «Non abbiamo una collocazione, siamo aperti e trasparenti», dice nel corso della presentazione rispondendo alle domande. Ed «è chiaro che non solo è mancato uno spazio di discussione, se si sente l’esigenza di aprirlo, ma una sensibilità rispetto ad alcune problematiche che il territorio ha manifestato».

Tra meno di un mese ci sarà la prima iniziativa, una conferenza con Frontini dal titolo:  “Manuale per salvare il pianeta”. A settembre partirà la corsa politica, con iniziative nelle frazioni.Il candidato sindaco? Da ufficializzare («per ora qui siamo tutti candidati sindaci...»).

Tra i soci fondatori anche Letizia Baldini, Fabio Bernardini, Paolo Schiavon, Giuseppe Cintio, Andrea Malizia Patricelli.


 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro