Quotidiani locali

Vai alla pagina su Meningite in Toscana
Colpita dalla meningite C: «Forza Veronica, ti aspettiamo allo chalet»

Colpita dalla meningite C: «Forza Veronica, ti aspettiamo allo chalet»

Livorno, la donna è stata colpita dalla meningite, il titolare di Mauri si rivolge alle istituzioni affinché aiutino la famiglia della donna in questo momento

LIVORNO . «Io la aspetto, lei è parte della famiglia: si prenda tutto il tempo che le serve per recuperare ma il suo posto nella nostra cucina è qui per lei». A parlare è Christian Mauri, il titolare dello chalet sul viale Italia dove Veronica ha lavorato per anni. Fino al giorno in cui è stata contagiata dalla meningite C trascinandola in una spirale tra la vita e la morte. Tra sofferenza e un lento recupero che sta proseguendo in questi giorni nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Livorno. Il titolare dello chalet fino ad oggi ha preferito restare in disparte incrociando le dita per la sua dipendente. Ma adesso attraverso le pagine del Tirreno vuole rassicurare la famiglia che sta vivendo una situazione delicata, tra la preoccupazione per Veronica e la ricerca da parte del marito di un lavoro. Di una occupazione che permetta a lui e a tutta la famiglia di arrivare a fine mese in modo decoroso.

leggi anche:



«Sono sempre andato a trovarla in questo periodo e mi viene da piangere a parlare di questa persona che ogni giorno ha sempre dato il massimo per portare avanti tutta la sua famiglia: dopo l’incidente avuto dal marito è lei che si è fatta carico di tutto per il suo nido, per i suoi figli e per Massimiliano nel migliore dei modi. È stata sempre lei a lavorare, non si è mai risparmiata». E aggiunge: «Veronica è una chef eccellente e le nostre porte saranno sempre aperte per lei: Veronica lo sa, noi l’aspettiamo appena avrà fatto tutto il percorso che le serve per rimettersi».

Christian Mauri va anche oltre. E lancia un messaggio alla città tutta. Alle istituzioni, al Comune, al sindaco di Livorno Filippo Nogarin in primis. «Faccio un appello alla città – dice – al Comune: in attesa che Veronica si riprenda l’amministrazione comunale deve aiutare questa famiglia dando una mano al marito, trovando per lui un impiego che permetta a tutta la famiglia di andare avanti, di campare in modo degno. Non è possibile che non si trovi un modo per aiutarlo in una città intera. Vi rendete conto che cosa è capitato loro? Confido nel buon cuore e nel buon senso della mia».

Meningite: cosa è, come si trasmette, come si combatte L'ultimo caso alla Statale di Milano con la morte di una studentessa, la seconda a distanza di quattro mesi. Ecco quali sono le forme più comuni e più pericolose di meningite, i sintomi da riconoscere, i vaccini da fare (a cura di Cinzia Lucchelli)



 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista