Quotidiani locali

Nogarin e Lemmetti indagati per Spil, i retroscena dell'inchiesta su sindaco ed ex assessore

Livorno, al centro dell’indagine la gara per scegliere lo studio legale che avrebbe dovuto traghettare la società pubblica verso il concordato. L'accusa per entrambi è turbativa d'asta 

LIVORNO. Da Aamps a Spil. Le disavventure giudiziarie del sindaco di Livorno Filippo Nogarin sono legate ancora una volta alla gestione di una società partecipata del Comune. Stavolta l’ipotesi di reato contestata al primo cittadino pentastellato è quella di turbativa d’asta. Stessa sorte per Gianni Lemmetti, l’assessore al bilancio da poco approdato nella giunta capitolina di Virginia Raggi. Al centro dell’inchiesta della Procura le due gare pubbliche concluse il 27 febbraio scorso per affidare a un advisor (un consulente specializzato) la procedura di concordato preventivo (poi abbandonata) della Società porto industriale Livorno, proprietaria tra gli altri del parcheggio dell’ex cinema Odeon e del terreno d’oro della Paduletta e per la quale è stata presentata un’istanza di fallimento per un debito di 500mila euro mentre la Camera di Commercio ha chiesto un sequestro conservativo per un milione di euro.

Ad aggiudicarsi l’incarico, battendo la concorrenza, lo studio Lanzalone di Genova, lo stesso che si è occupato in passato del concordato preventivo in continuità della società dei rifiuti. A dare il via all’indagine un esposto arrivato in Procura un mese dopo l’aggiudicazione del bando, poi revocato perché Spil ha preso la strada della ristrutturazione del debito per mettere a posto i conti.

leggi anche:

In che modo? Al momento è difficile fare ipotesi ma come aveva anticipato Il Tirreno a fine marzo, l’affidamento dell’incarico allo studio Lanzalone aveva scatenato prima molte perplessità e poi il caos negli allora vertici della società partecipata dal Comune al 61,4%. Uno dopo l’altro, infatti, si erano dimessi il vicepresidente Maurizio Paponi, la presidente Barbara Ferrone e alcuni consiglieri non avevano nascosto le loro perplessità. Tutti nominati dai Cinque Stelle.

Nella riunione di Spil del primo marzo, dove era stato invitato anche il sindaco, si era parlato proprio delle due gare fatte per la nomina dell’advisor. Leggendo il verbale si scopre che la prima (alla quale hanno partecipato l’avvocato Bartalena di Pisa e lo studio Lanzalone di Genova) è stata annullata e che dopo la domanda di concordato, è stato deciso di avviare una nuova procedura (alla quale hanno partecipato anche uno studio di Milano e un altro di Genova). Alla fine la commissione ha aggiudicato l’incarico allo studio Lanzalone, «verso il quale – si leggeva – si è comunque sollecitato un adeguamento dell’originaria offerta». Con la riduzione del compenso a 150.000 euro rispetto ai 225.000 iniziali. La stipula dell’accordo, però, non c’è mai stata e se il contratto non è stato sottoscritto sarà difficile sostenere che si sia consumato il reato di turbativa d’asta.

leggi anche:



Proprio Nogarin, dalla sua pagina Facebook, ha annunciato nella serata di venerdì 27 ottobre di aver ricevuto un avviso dalla Procura . «Mi è stato recapitato a casa – spiega – un atto con cui il pm ha chiesto la proroga di sei mesi per le indagini su quanto avvenuto il 27 febbraio 2017. Indagini di cui non ero a conoscenza ma che, da quanto si legge, sono state prorogate fino al 28 marzo 2018. Massimo rispetto per il lavoro della magistratura – prosegue il primo cittadino – Come sempre, vi terrò informati dei futuri sviluppi». Poche parole da parte di Gianni Lemmetti: «A quanto pare sarei indagato dalla Procura di Livorno. Non ho ricevuto avvisi di garanzia o altre comunicazioni, non sono al corrente dei contenuti dell'inchiesta, ma a quanto ho potuto ricostruire riguarderebbe Spil, dove non ho mai ricoperto alcun ruolo».

Nessun commento sull’indagine dalla Procura. «L’unico aspetto che osservo – spiega il procuratore capo Ettore Squillace Greco – è che a Livorno la natura di atti giudiziari non si conoscono perché ci sono fughe di notizie ma perché lo comunicano i diretti interessati».
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro