Quotidiani locali

Giovane morto per overdose: fu un 18enne a vendergli la droga

Livorno, arrestato per spaccio un ragazzo tunisino che fu protagonista anche della rissa di piazza Cavour filmata da un residente

LIVORNO. Fu un ragazzo tunisino di 18 anni, all'epoca maggiorenne da appena un mese, a vendere la droga a un giovane livornese morto per overdose il giorno dopo l'acquisto della dose di cocaina, una tragedia avvenuta a Livorno alcuni mesi fa. La polizia ha arrestato il 18enne, Ahmed Chouchoui, nella giornata di martedì 10 ottobre: l'indagine era partita per la morte in conseguenza di altro reato, ma l'autopsia sul giovane deceduto ha accertato la presenza nel corpo non solo della cocaina ma anche del metadone, pertanto l'accusa è quella di spaccio in concorso (con un altro tunisino, il 25enne Yassine Ammar, anche lui arrestato per spaccio in concorso).

Livorno, violenta rissa all'alba in piazza Cavour Sono state acquisite dalla magistratura queste immagini che mostrano una violenta rissa in piazza Cavour a Livorno sabato 12 agosto intorno alle 5 del mattino. Prima di finire nelle mani degli inquirenti, questa registrazione è rimbalzata a lungo sulle pagine Facebook e tra i gruppi Whatsapp dei livornesi. A impressionare è la violenza di questa rissa tra cittadini stranieri: verso la fine si vede uno di loro che viene colpito con una bottigliata, poi con uno sgabello e ancora con calci e pugni. Poi si rialza e si dilegua, così come i suoi aggressori - L'articolo

Ahmed Chouchoui è anche uno degli stranieri coinvolti nella rissa scoppiata in piazza Cavour , nella notte tra l'11 e il 12 agosto, e filmata da un residente: fu proprio lui a colpire un marocchino con una bottiglia di vetro. E per questo, dopo la ricostruzione della squadra mobile guidata da Salvatore Blasco, è stato denunciato per lesioni personali gravi.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics