Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Referendum Catalogna: i poliziotti spagnoli dormono sulla nave della Moby

Referendum Catalogna: i poliziotti spagnoli dormono sulla nave della Moby

Barcellona: la Guardia Civil ospite del traghetto di Onorato noleggiato dal governo Rajoy. Altri due mezzi affittati da Gnv

LIVORNO. Il governo di Madrid la usa come albergo per ospitare gli agenti della Guardia Civil, il corpo di polizia che domenica, su indicazione del premier Mariano Rajoy, ha fatto irruzione nei seggi elettorali dove si stava votando sull’indipendenza dalla Spagna, provocando centinaia di feriti, alcuni anche gravi.

La Moby Dada – 168 metri di lunghezza, varata nel 1980 e dal 2016 nella flotta di Vincenzo Onorato dopo la joint venture con la russa St. Peter Line – da qualche settimana è ormeggiata nel porto di Barcellona per ospitare proprio gli agenti impegnati nell’offensiva del governo centrale contro la Catalogna, dopo la proclamazione del referendum - svoltosi domenica 1 ottobre - bocciato dalla Corte costituzionale iberica.

Ma come mai la nave è lì? È stata noleggiata. Lo conferma la compagnia della balena blu, che spiega come il traghetto – in passato impiegata sulle rotte Genova-Bastia e Nizza-Bastia – sia stata “affittato” dal governo Rajoy come «nave-albergo» per dare alloggio ai poliziotti. Il traghetto, non a caso, è molto capiente e quando è in linea può trasportare fino a 1.638 passeggeri e 500 veicoli.

VIDEO. Il ministro del governo spagnolo sulla Catalogna: "Il governo non permetterà mai l'indipendenza"

Voto Catalogna, ministro Economia spagnolo: ''Governo non permetterà mai indipendenza catalana'' "Non ho mai visto un referendum in cui non si prestasse attenzione ai risultati. L'indipendenza della Catalogna non avrà mai luogo, nessuno di noi ha alcun dubbio, sia per una questione di legalità che per una ragione di razonalità economica". Il ministro dell'Economia spagnolo, Luis de Guindos, commenta così quanto accaduto ieri a Barcellona. "Siamo in un momento delicato, a tutti dispiace per coloro che sono rimasti feriti ieri, ma il governo deve difendere la legalità, adesso vogliamo continuare a dialogare con tutti i partiti politici"Video di Francesco Giovannetti


Ma negli ultimi giorni l’inconfondibile livrea con i personaggi dei Looney Tunes – ci sono disegnati Wile E. Coyote, Titti, Daffy Duck e gatto Silvestro, poi coperti da teli – è apparso su numerosi tg e siti con le camionette e gli uomini della Guardia Civil. Immagini insolite e che forse non fanno una bella pubblicità alla compagnia di Onorato, che ha messo a disposizione del “cliente” anche l’equipaggio, ma non sapeva nel dettaglio quale utilizzo avrebbe fatto del traghetto. Il gruppo marittimo – in Toscana presente con molte rotte, da Livorno, all’Elba fino al Giglio, anche con Toremar e Tirrenia – non è comunque l’unico ad aver “prestato” le navi al governo spagnolo. Ormeggiati a Barcellona ci sono anche due mezzi di Grandi Navi Veloci: Rhapsody e Azzurra.

VIDEO. Il presidente della Catalogna Puigdemont: "Vergogna perpetua sullo Stato spagnolo"

Voto Catalogna, Puigdemont: "Vergogna perpetua sullo Stato spagnolo" Nelle immagini di Concita de Gregorio le prime dichiarazioni del presidente catalano Carles Puigdemont: la "brutalità ingiustificata" della polizia contro gli elettori catalani è "una vergogna che accompagnerà per sempre l'immagine dello Stato spagnolo". Nel seggio di Girona in cui avrebbe dovuto votare ha fatto irruzione la polizia spagnola, sfondando le porte. Il presidente ha parlato di "violenza, manganelli, proiettili di gomma, aggressioni ingiustificate, contro gente che pacificamente voleva esercitare il diritto di voto. Oggi lo stato spagnolo ha perso molto più di quando già aveva perso. Oggi in Catalogna abbiamo vinto molto più di quello che avevamo già vinto", ha detto PuigdemontVideo di Concita de Gregorio

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics