Quotidiani locali

Il bilancio consolidato passa ma senza i conti di Spil

L’amministrazione ha scelto di inserire per la prima volta Casalp: ok del collegio  Le opposizioni puntano il dito sulla società dell’Odeon alle prese con i revisori

LIVORNO. Il bilancio consolidato del Comune 2016, dopo aver incassato il parere favorevole dei sindaci revisori, ha superato anche l'esame della seconda commissione, iniziata ad orario quasi antelucano (la seduta è stata anticipata alle 7,45), con i soli voti della maggioranza. Un bilancio che chiude con 11 milioni e 630 mila di utile di esercizio rispetto all'anno precedente, che chiudeva con una perdita di 7 milioni e 249 mila, e che non è completamente comparabile a quello degli anni scorsi perché quest'anno è stata inserita Casalp, che da sola porta in dote un patrimonio netto di circa 16 milioni.

«È stata una nostra scelta ampliare il perimetro – ha detto l'assessora Valentina Montanelli – inserendo Casalp sia per l'impatto numerico che per l'attività svolta del Comune». Nel documento contabile, infatti, oltre ad Aamps, Liri, Esteem, Fondazione Goldoni è stato aggiunto per scelta l'ente che gestisce le case popolari perché svolge un servizio pubblico essenziale. Non compaiono invece Labronica corse e Atl, entrambe in liquidazione, e nemmeno Spil e Farmali. «Oggi con l'inserimento di Casalp il gruppo che viene rappresentato – ha aggiunto Alessandro Parlanti – è il gruppo comunale tout court».

Il consigliere Pd Pietro Caruso ha puntato il dito sulle 4 aziende partecipate non inserite, tutte con bilancio non approvato e in particolare Spil, che – ha sottolineato – ha un bilancio in perdita di circa 12 milioni (mentre nel 2015 la perdita di esercizio era pari a circa 1 milione e 100 mila euro). «Il bilancio consolidato non è una scienza esatta – gli ha risposto Montanelli – per noi sarebbero state due sole aziende da inserire, poi si è deciso di ampliare il perimetro. Su Spil non è stato approvato il bilancio perché abbiamo richiesto una documentazione aggiuntiva. Il revisore ha dato parere negativo così come il collegio sindacale, perché ci sono importi rilevanti da crediti per imposte anticipate».

Lo stesso Marco Bruciati di Buongiorno ha ribadito il concetto espresso da Caruso. «La riflessione su Spil è quella più importante politicamente da affrontare – ha detto il consigliere biellino – La situazione non riguarda solo il consolidato, ma una riflessione ben più ampia. Il fatto di aver scelto di non inserirla nel consolidato dimostra che c'è una visione ancora non chiara su quello che si intende fare con questa azienda».

Positivo ovviamente il giudizio dai banchi della maggioranza, arroccata all'estrema destra dell'aula quasi come per simboleggiare la frattura completa con le opposizioni dopo la richiesta di sfiducia al sindaco, con Mirco Barbieri che ha condiviso le scelte intraprese dall'amministrazione.

La tensione è emersa poi con evidenza in un battibecco tra l'assessora e Alessandro Mazzacca, di Livorno Libera, che arrivato in aula verso le 9, scusandosi per il ritardo, aveva riproposto una domanda su Spil avanzando la proposta di un approfondimento dei singoli bilanci azienda per azienda che sono state inserite con i rispettivi amministratori.

«La invito ad arrivare in orario», ha attaccato l'assessora che alla fine, su invito della presidente forzista Elisa Amato, si è scusata a sua volta.

Dopo una sospensione di un'ora e mezzo per permettere lo svolgimento della commissione regionale sull'alluvione, venuta a Livorno per un sopralluogo, sono ripresi i lavori con il collegio dei revisori composto da Stefano Andreucci, Cristina Pantera e Marco Dringoli. «Siamo vicini a Livorno in questo momento di difficoltà», ha detto subito Andreucci, riferendosi all'alluvione. «Il consolidato è un atto di risulta di altri bilanci – ha aggiunto – che quest'anno dà un esito positivo rispetto
agli anni precedenti non solo perché è stata inserita una nuova società, Casalp, ma anche perché le altre società inserite chiudono con dati positivi, così come le esclusioni sono plausibili. Il nostro parere è dunque favorevole all'approvazione».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Livorno Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista